Ponticelli, paziente muore durante il trasporto: aggressione al 118

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ennesima aggressione al personale del 118 a Napoli:  è la nona dall’inizio del 2023, come riportato dall’associazione “Nessuno tocchi Ippocrate” sulla sua pagina Facebook.

L’episodio si è verificato in Viale Hemingway al Rione Incis, nel quartiere Ponticelli, dove la postazione 118 ‘Annunziata’ si è recata dopo esser stata allertata attorno alle 16 per un arresto cardiocircolatorio.

“Da premettere che sul posto è già presente la postazione di Piazza Nazionale che sta effettuando le manovre di Rianimazione cardiopolmonare”, scrive l’associazione.



    E poi aggiunge: “Dopo circa 18 minuti la postazione Annunziata è sul posto, l’equipaggio non riesce nemmeno a scendere dal mezzo e raggiungere l’equipaggio di Piazza Nazionale poiché viene investito da una valanga di improperi da parte della cognata della paziente che li stava attendendo in strada, oltre alle offese ci sono state minacce di denuncia ed intimidazioni a trasportare la congiunta in ospedale.

    Il medico della postazione , una volta ultimate le manovre e dopo aver constatato il decesso ha allertato la polizia ed ha provveduto a denunciare l’accaduto.
    Ad ogni aggressione ci deve essere una denuncia, bisogna incentivare i colleghi a farlo sempre”.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui



    LEGGI ANCHE

    Geolier mantiene la promessa e porta il premio cover sulla tomba dell’amico Daniele

    Geolier porta il premio cover sulla tomba dell'amico Daniele Geolier, il rapper di Secondigliano, ha recentemente mantenuto una promessa toccante fatta al suo defunto amico Daniele Caprio. Dopo la perdita di Daniele a causa di un sarcoma, Geolier ha deciso di onorare la memoria dell'amico portando il premio vinto dalla collaborazione con Gigi D'Alessio, Gué e Luché sulla sua tomba. Di nome Emanuele, Geolier ha mostrato il suo lato più umano visitando la famiglia di...

    Nola, raid contro consigliere comunale: 4 colpi al garage

    Nella notte scorsa, a Nola , ignoti hanno preso di mira il garage dell'abitazione di Erasmo Scotti, consigliere comunale di maggioranza, colpendolo con quattro colpi d'arma da fuoco. Questo non è il primo episodio del genere per l'uomo di 34 anni, che in passato ha già subito attentati simili, tra cui l'incendio doloso di due veicoli. Attualmente, i carabinieri di Nola e il nucleo investigativo di Castello di Cisterna stanno conducendo le indagini sull'accaduto.

    Agente penitenziario di Ariano Irpino si uccide con la pistola d’ordinanza

    La vittima aveva 55 anni ed era originario di Serino

    Giallo sulla spiaggia di Capaccio: resti di un piede umano trovati da un turista

    Giallo a Capaccio Paestum, dove ieri mattina sulla spiaggia di Licinella, è stato fatto il macabro ritrovamento di resti ossei in riva al mare. Un...

    Forte scossa di terremoto ai Campi Flegrei: avvertita dalla popolazione

    Una forte scossa di terremoto si è registrata alle 10 di oggi, domenica 3 marzo nella zona dei Campi Flegrei. La scossa è stata...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE