google news

A Napoli riapre i battenti ‘Chocoland’: 5 giorni nella terra dei golosi

Dal 23 al 27 novembre, in piazza Municipio. Ingresso gratuito a stand, show cooking, spettacoli, laboratori e a “Chocofactory", la prima fabbrica culturale del cioccolato itinerante.

    A Napoli riapre i battenti “Chocoland”: 5 giorni nella terra dei golosi.
    Dal 23 al 27 novembre, in piazza Municipio. Ingresso gratuito a stand, show cooking, spettacoli, laboratori e a “Chocofactory”, la prima fabbrica culturale del cioccolato itinerante.

    Dal provolone del Monaco abbinato ad una fonduta di cioccolato, alle specialità del Consorzio del cioccolato di Modica Igp. Dal cioccolatino al baccalà e a quello al guanciale, alle più tradizionali creazioni di maestri cioccolatieri provenienti da ogni regione d’Italia, con una forte presenza di quelli campani. Sono alcune delle curiosità in esposizione nei circa trenta stand della tredicesima edizione di “Chocoland”, una delle principali fiere del cioccolato artigianale del Mezzogiorno che aprirà domani i battenti in piazza Municipio, a Napoli, dalle ore 10 e fino a tarda sera per accogliere, fino a domenica 27 novembre, i tantissimi appassionati.

    Quasi 500mila i golosi che affollarono l’ultima edizione, per assaggiare ed acquistare le centinaia di tipi e forme di cioccolato, dai nudi alle tavolette, dai cremini ai tartufino, dai torroncini di Benevento ad altre eccellenze della terra sannita, protagonisti della cinque giorni divenuta ormai un appuntamento fisso, organizzata dall’associazione D2 eventi, presieduta da Luigi De Simone, in collaborazione con la Cna, la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, il sostegno della Bcc di Napoli ed il patrocinio del Comune di Napoli.

    Nel villaggio allestito tra il Molo Beverello e Palazzo San Giacomo, sarà presente la “Chocofactory” la prima fabbrica culturale del cioccolato itinerante, aperta tutti i giorni dalle ore 10 alle 20, dove sarà possibile seguire tutte le fasi della produzione, dalla tostatura alla frantumazione, dalla raffinazione alla miscelazione, alla modellatura.

    Il maestro cioccolatiere Vincenzo Di Buono, ed un team di esperti, tra cui Antonio e Mattia Vanacore, sveleranno al pubblico i segreti di questa dolcissima arte. In programma domani e fino al 25 novembre, corsi dedicati a circa duemila studenti tra scuole primarie, medie ed istituti alberghieri. Momenti didattici anche quelli organizzati presso lo stand del Consorzio cioccolato di Modica Igp, per mostrare come avviene la lavorazione di questa specialità.
    Ricco e denso il calendario degli appuntamenti.

    Il 24 novembre, alle ore 17, alla presenza di Gabriele Rotini, responsabile nazionale di Cna Agroalimentare e del presidente Cna Campania Nord, Giusppe Oliviero, ci sarà la presentazione delle statistiche nazionali sull’andamento delle vendite di cioccolato, per regione e per tipo di cioccolato. Una vera e propria mappa per scoprire le abitudini di consumo e i dati sulla filiera. Alle ore 18 sarà presentato il “Cupido Choc” di Rosaria Monaco, dell’omonima azienda, un cioccolatino con ganache al pistacchio.

    Alle ore 19 Salvatore Grasso della pizzeria Gorizia 1916 farà assaggiare la sua zuppa inglese. Per l’intero pomeriggio, così come il giorno 27, sarà presente Lino D’Angiò, con la sua bravura e la sua simpatia.

    L’indomani, alle ore 17, sarà il turno del Consorzio del Provolone del Monaco, con una degustazione del famoso provolone della penisola sorrentina abbinata ad una fonduta di cioccolato fondente. Alle ore 18 Armando Scaturchio svelerà il suo cioccolatino “Presidenziale”.

    Chocoland Napoli

    Alle ore 19 spazio alla “Capresina al cioccolato con ganache al cioccolato fondente” del maestro Sabatino Sirica. Sabato 26 novembre, alle 16, lo chef Salvatore Incoronato realizzerà il suo guanciale al fondente. Alle ore 18, Sergio Gallucci presenta la “Regina dei nudi”, una irresistibile ciliegia al cioccolato. Alle ore 19 il birrificio K Birr propone una degustazione della birra “La Paliata” con cioccolato fondente.

    Si conclude domenica 27 novembre alle ore 12 con Antonio Peluso, già autore di “50 sfumature di baccalà”, che darà vita in diretta al cioccolatino al baccalà. Alle ore 17 ci sarà la premiazione di Pasquale Colmayer per la creazione del suo dolce “Via col vento”. Alle ore 18 Sergio Gallucci realizzerà delle creazioni natalizie al cioccolato. Alle ore 19 si conclude con Pino Celio della pizzeria Lucignolo che presenterà la sua pizza fritta col cuore di gianduiotto in collaborazione con l’azienda Caffarel.

    Da segnalare, sul fronte degli spettacoli dedicati ai bambini, promossi in collaborazione con l’agenzia Nientedimeno di Giovanni Brancaccio, le esibizioni di Guglielmo il giocoliere, dalle ore 16 in poi del 23 novembre, del Cartastorie, nel pomeriggio del 24 novembre, di Nana Fuoco nel pomeriggio del 25 novembre e di Zio Potter, protagonista del talent spagnolo “Tu si che vales” nel pomeriggio del 26 novembre. La mattinata del 27 novembre vedrà invece la partecipazione di Clowneria: un intero circo realizzato da un unico artista che sarà giocoliere, mago e presentatore.

    “Un programma ricco, adatto a grandi e piccini – spiega Luigi De Simone, presidente della D2 Eventi – Insieme a tutta l’associazione, ed in particolare con i soci Luca De Rosa ed Alessandro Basile, lavoriamo ogni anno per fare crescere sempre di più la manifestazione, con un’edizione in programma a Sorrento dal 7 all’11 dicembre, ma senza perdere il nostro fortissimo legame con la città di Napoli. Un grazie al presidente della Bcc di Napoli, Amedeo Manzo, per il consueto sostegno e alla Cna, per l’apporto scientifico nell’organizzazione di Chocoland”.

    Tutti gli eventi sono gratuiti e aperti a tutti. Info ed aggiornamenti sul sito https://chocolanditalia.it

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV