Pompei. L’Eco di un tempo lontano di Giuseppe Cusano

SULLO STESSO ARGOMENTO

Pompei. L’Eco di un tempo lontano di Giuseppe Cusano

“A Pompei l’eredità che la storia ci ha lasciato non ha l’aspetto di una città morta, ma di un organismo ferito, ibernato e lentamente riportato in vita”.

Pompei è nell’immaginario collettivo uno dei posti al mondo di gran lunga più carichi di potenza evocativa. Qui milioni di persone hanno la possibilità di sentire ciò che una città rimasta sepolta per diciassette secoli ha da raccontare, attraverso le sue mura, gli oggetti, le iscrizioni, i corpi dei suoi abitanti.



    Scoperta nel Settecento, è stato possibile ricostruire la storia della città vesuviana a partire dal VII secolo a.C., quando un piccolo insediamento umano si formò vicino al vulcano, per poi fiorire sotto l’influenza diretta di Roma, fino all’eruzione più famosa della storia nel 79 d.C. Oggi Pompei sta rifiorendo con i restauri, l’informatizzazione, gli scavi e le numerose, continue scoperte: ciò che merita, finalmente, uno dei patrimoni storici più preziosi del nostro pianeta.

    Giuseppe Cusano (Roma) è un archeologo. Si è occupato di rilievi archeologici di siti italiani ed esteri tra cui Terme di Caracalla, MAXXI, Moschea del Venerdì di Isfahan in Iran. I suoi studi si sono concentrati sulla diffusione del cristianesimo nell’Impero Romano, con particolare attenzione alle catacombe dell’antica Hadrumetum (Sousse), in Tunisia. Dal 2008 è guida turistica di Roma, professione che svolge tuttora con grande passione.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui



    LEGGI ANCHE

    Napoli-Juve, tifoso disabile: “Al Maradona impossibile vedere la partita”

    Un tifoso disabile del Napoli ha denunciato la difficile situazione che ha vissuto durante la partita Napoli-Juventus allo Stadio Diego Maradona, sottolineando come non gli fosse possibile vedere la partita, ma solo sentirne i suoni. Stefano Terribile, in carrozzina, ha evidenziato l'abbandono a cui sono stati lasciati i portatori di handicap durante l'evento sportivo, con persone incivili che si posizionavano in piedi di fronte a loro e con scarsa attenzione da parte del personale presente. La...

    Casarin: “Gli arbitri sono confusi, le regole cambiano troppo spesso”

    L'ex arbitro e designatore Paolo Casarin, attuale opinionista di 'Radio Anch'io Sport' su Radio Rai 1, ha parlato degli errori arbitrali dell'ultimo turno: "Gli arbitri si trovano in una fase complicata, influenzati da frequenti cambiamenti nelle regole che causano confusione e compromettono inevitabilmente il loro giudizio". "Si cerca di rendere il calcio più spettacolare intervenendo costantemente sulle norme per favorire la produzione di gol, ma dubito fortemente che un risultato di 6-0 sia più apprezzato...

    Controlli operativi a Mergellina nel fine settimana

    Nel fine settimana, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, unitamente al personale della Polizia Locale, hanno condotto controlli nei locali notturni di Mergellina e in largo Sermoneta. Durante queste operazioni sono state identificate 512 persone, di cui 104 con precedenti penali. Sono stati controllati 159 veicoli, di cui uno è stato sottoposto a sequestro amministrativo, e sono state riscontrate 7 violazioni del Codice della Strada.

    Giallo sulla spiaggia di Capaccio: resti di un piede umano trovati da un turista

    Giallo a Capaccio Paestum, dove ieri mattina sulla spiaggia di Licinella, è stato fatto il macabro ritrovamento di resti ossei in riva al mare. Un...

    Forte scossa di terremoto ai Campi Flegrei: avvertita dalla popolazione

    Una forte scossa di terremoto si è registrata alle 10 di oggi, domenica 3 marzo nella zona dei Campi Flegrei. La scossa è stata...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE