Esa, sta nascendo in Italia il gemello digitale della Terra

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sta nascendo in Italia il gemello digitale della Terra. E’ una copia fedele del nostro pianeta, ottenuta combinando i dati dei satelliti per l’osservazione della Terra con la potenza dei supercomputer e che aiuterà a capirne i cambiamenti, a partire da quelli climatici.

Il progetto Digital Twin of the Earth promosso dall’Esa

Promosso dall’Agenzia Spaziale Europea (Esa), il progetto Digital Twin of the Earth “è un modello digitale della Terra, che utilizza i dati dei satelliti e li integra con tecnologie digitali per capire come saranno modelli di evoluzione”, dice all’Ansa Simonetta Cheli, a capo del direttorato dell’Esa e responsabile del Centro dell’Esa in Italia.

Esa, l’Osservazione della Terra tra le priorità

L’Osservazione della Terra è infatti fra le priorità: “C’è stato un forte riconoscimento per lo spazio in generale in questi tempi di crisi, e una forte attenzione al programma di Osservazione della Terra, con il finanziamento di 2,7 miliardi sui tre proposti inizialmente, pari al 90% della cifra proposta”, rileva Cheli.

    “E’ il budget più importante mai avuto nel settore, un ottimo risultato”. Ha così il via libera il programma Future EO, con missioni che studieranno gli oceani e le foreste. Luce verde anche alla continuità del programma Copernicus, che si basa sulle Sentinelle, i satelliti progettati per studiare suolo, acque, ghiacci e vegetazione.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Violentò una turista a Sorrento: arrestato tunisino

    Oggi, a Marsala, in Sicilia, i Carabinieri della Compagnia di Sorrento hanno eseguito un'ordinanza di custodia in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di...

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

    Blitz a Pomigliano d’Arco: armi e droga, indagata famiglia peruviana

    A Pomigliano d'Arco, i carabinieri della stazione locale hanno condotto un blitz presso un'abitazione situata in via Mauro Leone. L'operazione ha coinvolto un'intera famiglia...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE