google news

Scafati, Quartucci tradisce e salva Salvati. La dura posizione di Insieme per Scafati

La dura posizione in una nota di Insieme per Scafati, firmata dai consiglieri Russo, Ambrunzo e Grimaldi a cui fa eco la nota del segretario dem Fontanella.

    Scafati, Quartucci tradisce e salva Salvati. La dura posizione di Insieme per Scafati, firmata dei tre consiglieri Russo, Ambrunzo e Grimaldi a cui fa eco la nota del segretario dem Fontanella.

    “L’amministrazione Salvati approva in extremis un bilancio fallimentare: grazie ad una operazione di becero trasformismo e salvata per un voto, da un Consigliere comunale che ha tradito il voto e la fiducia di chi lo aveva collocato all’opposizione.

    Un Consigliere (Filippo Quartucci ndr), tra l’altro, che non era nemmeno tra gli eletti ed era subentrato in consiglio da poche settimane e solo a seguito della prematura scomparsa del collega Alfonso Carotenuto. Proprio da Alfonso ci venne un ultima immensa e commovente lezione di dignità e coerenza, quando già sofferente venne in aula a votare la sfiducia al Sindaco.

    Leggi anche: Scafati, Russo, Ambrunzo e Grimaldi: Bilancio dannoso e preoccupante per la Città

    Il nostro gruppo Insieme per Scafati in questi tre anni e più di consiliatura è sempre stato fermo, deciso e coerente nella sua funzione di opposizione: non siamo mai rimasti silenti su nulla, non siamo mai scesi a compromessi, abbiamo sempre denunciato – dentro e fuori l’aula- in tutte le sedi ciò che andava contro gli interessi della città.

    Mai silenti su tutti i temi e su tutte le scelte scellerate di questa amministrazione, che non ha prodotto nulla di concreto e che si è contraddistinta solo per i tanti cambi di casacca e di poltrona, cambi di cui si parla anche in queste ore come contropartita al voto sul bilancio. Continueremo per questo, per il bene della città, sulla strada della dura opposizione a Salvati, strada sulla quale – per essere chiari – non accettiamo lezioni da nessuno.”

    Ai consiglieri Russo, Ambrunzo e Grimaldi fa eco il segretario dem Giuseppe Fontanella che definisce il bilancio “rovinoso e deleterio per la città“, in quanto pieno di contraddizioni e scelte sbagliate.  Secondo il segretario il bilancio è stato “realizzato, per di più, senza garantire alcun processo di partecipazione alla comunità scafatese.”

    Per Fontanella quella messa in atto dal consigliere Quartucci, subentrato al compianto Alfonso Carotenuto, è stata l’ennesima operazione di trasformismo “decisiva per l’approvazione del bilancio e, quindi, per la permanenza dell’amministrazione guidata da Salvati.”

    “Una scelta clamorosamente sbagliata che va condannata in maniera dura e perentoria.”, si legge nella nota.

    “Perché tradisce il mandato elettorale e offende gravemente la memoria di Alfonso Carotenuto.

    Perché mortifica la città, tenuta in ostaggio dal sindaco con le sue menzogne al solo scopo di garantire la sua sopravvivenza.

    Perché prolunga – almeno fino alla prossima lite in seno alla maggioranza – l’agonia rappresentata dal governo Salvati che, come da tempo diciamo dentro e fuori l’aula consiliare, non ha più alcun orizzonte utile per Scafati e per i suoi cittadini.”

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV