Ennesima aggressione ad un autista, Air Campania spegne i motori per 5 minuti

Motori spenti per cinque minuti. È l’iniziativa di Air Campania, su impulso dell’Amministratore Anthony Acconcia, per chiedere maggiore attenzione rispetto al tema delle continue aggressioni di cui è vittima il personale front line dell’azienda regionale di trasporto pubblico locale. In queste ore la società ha anche già avviato i contatti con le Organizzazioni Sindacali per […]

google news

Motori spenti per cinque minuti. È l’iniziativa di Air Campania, su impulso dell’Amministratore Anthony Acconcia, per chiedere maggiore attenzione rispetto al tema delle continue aggressioni di cui è vittima il personale front line dell’azienda regionale di trasporto pubblico locale.

In queste ore la società ha anche già avviato i contatti con le Organizzazioni Sindacali per definire i dettagli della manifestazione che la settimana prossima vedrà l’intera flotta fermarsi per 5 minuti.

La decisione dopo l’ultima aggressione ad un operatore registrata nella serata di ieri nel napoletano, la sesta dall’inizio dell’anno.

I fatti si sono verificati a Melito di Napoli. L’autista era in servizio sulla linea Teverola-Aversa-Napoli. Come ha denunciato ai Carabinieri, il sorpasso maldestro da parte di un’auto lo ha costretto ad una brusca frenata e per richiamare l’attenzione dell’automobilista lo ha lampeggiato. Segnalazione che, a quanto pare, non è stata gradita.

L’uomo è sceso dalla vettura e dopo averlo aggredito verbalmente, armato di un arnese di metallo ha sferrato un colpo nel finestrino dell’autista, mandando in frantumi il vetro. Poi è ritornato a bordo della sua auto e si è dileguato. L’operatore ha fatto ricorso alle cure mediche. L’azienda regionale ha manifestato vicinanza e solidarietà all’autista.

«Ora basta. Servono misure concrete. Gli episodi si ripetono quasi quotidianamente. Noi faremo la nostra parte aumentando i controlli. Ma per scoraggiare questi delinquenti e mettere un freno alle continue aggressioni ai nostri dipendenti, è necessario un maggiore impiego delle Forze dell’Ordine a supporto del personale del TPL sia presso i principali terminal sia in quei territori dove questi fenomeni si registrano con maggiore frequenza.

È diventata una questione di ordine pubblico e di sicurezza, per questo nei prossimi giorni chiederemo anche un incontro con i Prefetti», ha dichiarato l’Amministratore Unico di Air Campania, Anthony Acconcia.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Rispondi

Leggi anche

Afragola, troupe giornalistica derubata al rione Salicelle

La denuncia del sindacato dei giornalisti: rubata attrezzatura dell'agenzia Videoinformazioni

Medicina Generale in Campania, le accuse di Medici senza carriere

Secondo il sindacato dei medici di famiglia la Regione Campania persevera nella peggiore assistenza sanitaria territoriale possibile

Kimbo Melito, l’azienda: “Il sindacato sapeva che il bilancio non era stato approvato”

La replica dell'azienda Kimbo Melito dopo le proteste dei lavoratori e dei sindacati

Afragola, il titolare di un negozio di telefonia reagisce e mette in fuga i rapinatori. Il video

Altra rapina ad Afragola. Stavolta il titolare di un negozio di telefonia reagisce e mette in fuga i rapinatori. Mentre il popolo del web è...

IN PRIMO PIANO

Pubblicita