Vico Equense, raccolta firme per riaprire il pronto soccorso dell’ospedale

Vico Equense. “La chiusura del pronto soccorso dell’ospedale De Luca e Rossano sta avendo forti ripercussioni sulla serenita’ e sulla sicurezza della nostra citta’”. E’ quanto sottolinea Antonio Breglia, consigliere comunale di opposizione di Vico Equense, promotore di una raccolta firme. “I cittadini – aggiunge – da quasi due anni sono stati privati del diritto […]

google news

Vico Equense. “La chiusura del pronto soccorso dell’ospedale De Luca e Rossano sta avendo forti ripercussioni sulla serenita’ e sulla sicurezza della nostra citta’”. E’ quanto sottolinea Antonio Breglia, consigliere comunale di opposizione di Vico Equense, promotore di una raccolta firme.

“I cittadini – aggiunge – da quasi due anni sono stati privati del diritto alla salute esponendosi a grave pericolo, in queste ultime settimane ho avuto modo di incontrare tantissime persone che mi hanno testimoniato la propria paura per questa grave situazione, abbiamo raccolto quasi 1800 firme con la petizione popolare dedicata alla riapertura del pronto soccorso del presidio ospedaliero De Luca e Rossano, da pochissimi giorni ho protocollato le firme e la mia relazione anche al Consiglio della Regione Campania ed al Presidente De Luca, oggi ho avuto il primo importante riscontro ed e’ arrivato da parte del consigliere Luigi Cirillo che ha richiesto un’audizione in commissione sanita’”.

“La chiusura, da oltre un anno, del pronto soccorso del “De Luca e Rossano” – gli fa eco il consigliere regionale di Impegno Civico Luigi Cirillo – ha comportato non pochi disagi, con pazienti dirottati per la gran parte all’ospedale di Castellammare di Stabia, che gia’ fa i conti con un numero incredibile di accessi quotidiani. Per queste ragioni ho inviato una richiesta di audizione al Presidente della 5a commissione Sanita’ per trattare il tema”.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Caserta, ricettazione di reperti archeologici: 2 misure cautelari

Due persone sono state fermate a Caserta due carabinieri del Nucleo Tutela patrimonio culturale: si stavno scambiando reperti archeologici di pregevole valore

Quartieri Spagnoli, arrestato ergastolano in semilibertà faceva il commerciante abusivo invece del volontariaro

Giovanni Fiorillo di 68 anni faceva il commerciante abusivo invece dell'attività di volontariato

Tim Cook agli studenti di Napoli: “Lasciatevi guidare dai vostri valori”

 Grande partecipazione all'Università Federico II di Napoli per la cerimonia di consegna della laurea honoris causa in Innovation and international management per Tim Cook

Vomero, in sella a scooter rubato: arrestato 69enne

I carabinieri hanno arrestato il 69enne Roberto Frattini al termine di uno spericolato inseguimento

IN PRIMO PIANO

Pubblicita