Afragola, ritrovato dopo fuga dall’ospedale clochard 53enne aggredito da due ragazze che volevano dargli fuoco

Afragola. “E’ stato ritrovato proprio nel Rione Gescal di Afragola il clochard tunisino al quale due ragazze, secondo quanto denunciato dalla stessa vittima, avrebbero tentato di dare fuoco. Dopo il primo soccorso e la corsa in ospedale Camel, questo il suo nome, era fuggito proprio dal nosocomio, nonostante le profonde ferite alle gambe, lasciando tutti […]

google news

Afragola. “E’ stato ritrovato proprio nel Rione Gescal di Afragola il clochard tunisino al quale due ragazze, secondo quanto denunciato dalla stessa vittima, avrebbero tentato di dare fuoco. Dopo il primo soccorso e la corsa in ospedale Camel, questo il suo nome, era fuggito proprio dal nosocomio, nonostante le profonde ferite alle gambe, lasciando tutti con il fiato sospeso.

Grazie alla mobilitazione della comunità residente, alla quale va il mio plauso per essersi immediatamente attivata in suo soccorso, insieme alla Protezione Civile e alle Forze dell’Ordine, è stato ritrovato nelle strade che è solito frequentare e non senza difficoltà è stato accompagnato dall’ambulanza del 118 per effettuare nuove cure.

Camel non solo avrebbe confermato quanto già denunciato circa l’aggressione subita ad opera di due ragazze e ha ribadito di voler proseguire nella sua vita da nomade nonostante la sua lunga permanenza, oltre 28 anni, in Italia e i quattro figli. Bisogna fare ogni sforzo per verificare l’accaduto identificando le due presunte autrici di questo crimine ignobile e invito chiunque possa fornire informazioni utili in tal senso a collaborare per fare luce su questo gravissimo episodio”. Queste le parole di Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde, che sta seguendo la vicenda.

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Maxi tamponamento tra Acerra e Caivano: un morto

Inferno sulla strada che collega le province di Napoli e di Caserta: maxitamponamento tra cinque auto, un morto

A Vico Equense maltrattava i genitori: arrestato 24enne

I carabinieri di Vico Equense hanno arrestato il 24enne A. F. per il reato di maltrattamenti in famiglia ed estorsione

A Ischia pugni in faccia alla moglie, poi tenta di cancellare il sangue: arrestato 40enne

Marito violento arrestato dai carabinieri a Forio d'Ischia

Napoli, funicolare di Chiaia chiusa. Il flop della navetta NC

Nessun mini bus per Palazzolo. Funicolare Centrale senza potenziamento

IN PRIMO PIANO

Pubblicita