Campania, ripristino parziale della tratta Circum tra Torre Annunziata e Poggiomarino

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Attesa la necessita’ di soddisfare la domanda di mobilita’ sulla tratta Torre Annunziata-Poggiomarino, attualmente sospesa, si e’ disposto il ripristino parziale, a decorrere dal 20 luglio, dell’esercizio ferroviario sulla tratta Torre Annunziata-Poggiomarino, con un servizio ‘a spola’, nei giorni feriali dal lunedi’ al venerdi'”.

Lo comunica l’Eav, in una nota, aggiungendo che “l’offerta di trasporto sulla medesima tratta continuera’ ad essere garantita nei giorni di sabato, domenica e festivi con autobus sostitutivi”.

“Ove saranno verificate le necessarie condizioni, si procedera’ nei prossimi giorni a valutare la ripresa del servizio ferroviario nella sua totalita'”, aggiunge il comunicato. Il tutto, viene pero’ precisato, “compatibilmente con la prevista cessazione della protesta del rifiuto dei macchinisti di effettuare prestazione di lavoro straordinario e dell’attenuarsi delle assenze per covid”.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Giugliano, naso rotto ad ausiliario del traffico per una multa

Una aggressione particolarmente grave ha visto un vigilino subire una frattura al setto nasale per un ticket da 50 centesimi non pagato. Il sindaco...

Pagani, sequestrata una fabbrica che riproduceva illegalmente prodotti della SSC Napoli

Un ingente quantitativo di merce contraffatta sequestrata, tre lavoratori in nero denunciati Nell'ambito dell'intensificazione delle attività di contrasto alla contraffazione, la Guardia di Finanza di...

Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE