Carcere di Avellino: blitz contro telefoni e droga, detenuto aggredisce agente

Sequestrati cellulari e hashish nel penitenziario irpino. Tra sabato...

Evento di presentazione Progetto O.Ri. del Sannio

SULLO STESSO ARGOMENTO

Lunedì 13 giugno alle 18,30 presso la sede Provinciale della Confederazione Italiana Agricoltori di Benevento, si terrà l’evento di presentazione del progetto O.Ri. del Sannio.

PUBBLICITA

 

Il Progetto: Organizzazione e Riposizionamento della filiera lattiero – casearia ovina dell’Appennino del Sannio – finanziato dal PSR Regione Campania, Misura 16.1 azione 2 a sostegno di progetti operativi di Innovazione – nasce allo scopo di contribuire alla crescita del comparto ovino sannita. Gli allevamenti ovini della provincia di Benevento rappresentano il 34% dello scenario regionale, con una interessante distribuzione demografica che conta 46968 capi allevati in 1081 allevamenti dislocati nelle aree collinari e montane della provincia sannita (Fortore, Titerno, Alto Tammaro e Taburno).

Il comparto ovino sannita, seppur ben rappresentato da una consistente popolazione ovina, risente delle carenze di tipo gestionale ed organizzativo della filiera ancora poco incline alle innovazioni tecnologiche.

Il progetto O.Ri. del Sannio – spiega Ettore Varricchio docente di Qualità e Tecniche
di Produzioni Alimentari presso l’Università degli Studi del Sannio nonché Responsabile Scientifico del Progetto – fonda le sue potenzialità sul benessere animale e sulle eccellenti qualità nutraceutiche e nutrizionali del foraggio fresco dei pascoli di media ed alta collina con l’obiettivo primario di rafforzare il legame tra produzione e Bio-territorio per aumentare la competitività aziendale e conquistare fasce di mercato più remunerative”.

Il gruppo operativo di O.Ri. del Sannio – di cui il soggetto capofila è la Confederazione Italiana Agricoltori Benevento – CIA – è composto da cinque aziende del settore primario: Azienda Agricola Meglio Nicola, Azienda Agricola Vitelli Maria, Azienda Agricola Vitelli Pasquale, Azienda Agricola Colantone Cristina, Azienda Agricola Mastrocinque Gianpasquale; Università del Sannio con il Dipartimento di Scienze e Tecnologie e Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici, come partner di Ricerca.

Gli imprenditori agricoli partecipano con competenza e interesse all’innovazione del progetto convinti che uniformare il modello produttivo del settore ovino sannita porterà al riposizionamento della filiera lattiero-casearia e anche i giovani imprenditori potranno beneficiare di questa esperienza.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE