Nocera, colpo di pistola contro studio avvocati: aperta un’inchiesta

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nocera. Un colpo di pistola e’ stato esploso contro la porta d’ingresso di uno studio legale di via Napoli, a Nocera Inferiore. Il fatto, scoperto soltanto nelle scorse ore, sarebbe stato commesso nella notte tra mercoledi’ e giovedi’.

A lanciare l’allarme e’ stato uno dei cinque avvocati che hanno insieme lo studio. Le indagini sono state affidate agli agenti del commissariato di Polizia di Nocera Inferiore che, con il supporto dei colleghi della scientifica, hanno effettuato i rilievi tecnici per provare a ricostruire quanto accaduto. Da inizio anno, tra l’altro, si tratta dell’ottava intimidazione – tra spari e bombe – avvenuta a Nocera Inferiore.

“E’ un attentato alla collettività”, ha detto l’avvocato Gaetano Sole, uno dei cinque professionisti che lavora nello studio di via Napoli. “Un gesto che impoverisce un popolo intero che non merita di essere vittima di balordi che creano solo difficolta’ alla nostra terra”.

    Solidarieta’ e’ stata espressa anche dal consiglio direttivo della Camera Penale di Nocera Inferiore che, inoltre, ha invitato “le Autorita’ preposte ad intensificare la propria attivita’ preventiva sul territorio affinche’ venga garantito l’effettivo esercizio da parte dell’avvocatura delle proprie funzioni di rango costituzionale, tra le quali, si ricordano, la garanzia del diritto alla liberta’ e sicurezza e all’inviolabilita’ della difesa dei cittadini”.

    Solidarieta’ espressa anche dal presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Nocera Inferiore, Guido Casalino. “Non si possono e non si devono sottovalutare questi episodi che, oramai sempre piu’ frequentemente, si stanno verificando nei confronti di appartenenti alla nostra categoria e che, purtroppo, rappresentano il segnale di un sistema di violenza e prevaricazione sempre piu’ diffusi.

    Il Consiglio ripone piena fiducia nell’operato delle Forze dell’Ordine, chiedendo il massimo impegno affinche’ sia fatta luce sul grave episodio e vengano assicurati alla giustizia gli autori del deplorevole gesto perpetrato ai danni dei nostri iscritti”. Tre dei cinque avvocati, tra l’altro, in passato hanno ricoperto anche l’incarico di assessore nei comuni di Nocera Inferiore, Nocera Superiore e Roccapiemonte.

    LEGGI ANCHE

    Casalnuovo, messa per Messina Denaro, il parrocco si difende: “Un fedele mi ha chiesto celebrazione”

    "E' stato un fedele a chiedermi di celebrare una messa in suffragio di Matteo Messina Denaro, gliel'avevo segnata, ma l'abbiamo annullata per prudenza pastorale"....

    E’ morta Giuseppa Salerno, nonnina del Rione Sanità: aveva 112 anni

    Il Rione Sanità piange Giuseppa Salerno, ultracentenaria che questa estate aveva compiuto 112 anni. A darne il triste annuncio le figlie, i nipoti, i...

    Muore dopo intervento al seno a Napoli, il fidanzato: “Il chirurgo deve marcire in galera”

    "Lo devono arrestare, gli devono togliere tutto come hanno tolto tutto a me". Non si dà pace Mario, il fidanzato di Alessia Neboso, la...

    IN PRIMO PIANO