Napoli, maxi incendio nel campo rom di Gianturco. IL VIDEO

Vigili del fuoco di Napoli impegnati dal pomeriggio per spegnere le fiamme. Nube tossica visibile da tutta la provincia. Cittadini tappati in casa. Abitanti del campo rom in fuga per lo scoppio di bombole di gas

Napoli
google news

Napoli. Un incendio di grosse dimensioni e’ scoppiato poco dopo le 17.30 di oggi nel campo Rom di via Gianturco, alla periferia orientale.

Un’ alta colonna di fumo, visibile a distanza anche dalla zona collinare di Capodimonte, si e’ alzata. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, che stanno lavorando per circoscrivere le fiamme, e gli agenti della Polizia Locale di Napoli, che hanno chiuso al traffico le strade limitrofe al campo Rom. Non si ha, al momento notizia di feriti.

I residenti sono stati costretti a chiudersi in casa per l’aria irrespirabile. Sui social si scatenando la protesta degli abitanti della zona che hanno segnalato da tempo la presenza del campo rom abusivo.

Le fiamme hanno distrutto numerose baracche dei rom, e sono alimentate da cumuli di rifiuti, plastica e legno presenti nell’area del campo rom e dell’ex Mercato ortofrutticolo.

Diverse bombole di Gpl sono esplose complicando il lavoro dei soccorritori. Scene di panico si sono avute tra i Rom, che sono fuggiti e tra i residenti della zona circostante per l’alta colonna di fumo che si e’ alzata, visibile a distanza di chilometri, secondo alcune testimonianze fino all’area vesuviana.

I Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Napoli sono al lavoro con 12 automezzi e, al momento, hanno quasi circoscritto le fiamme. Non si fanno per ora ipotesi sulle cause dell’ incendio. Su indicazione della Prefettura, la Polizia Municipale ha invitato i residenti della zona a tenere le finestre chiuse in attesa che sia domato l’incendio e si sia completamente diradato il fumo. Il Comune di Napoli sta seguendo le operazioni di spegnimento.

1 Maggio 2022 @ 18:57 / Cronache della Campania

3 Commenti

I commenti sono chiusi.