Arzano Alto impatto della Polizia Locale: identificati diversi pregiudicati

Arzano. Operazione “alto impatto” della Polizia Locale: durante i...

Napoli, a Barra rifiuti scaricati davanti agli uffici postali

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Degrado a Barra con rifiuti scaricati davanti agli uffici postali.

PUBBLICITA

Accade in via Domenico Minichino cuore della Sesta Municipalità, un area che dovrebbe essere valorizzata maggiormente. Causa la mancanza di uffici bancari a Barra gli unici bancomat vengono messi a disposizione dagli uffici postali. A via Domenico Minichino infatti è presente un ufficio postale. È presente addirittura un teatro il “Maestoso” chiuso ormai da tempo.

Una via che potrebbe essere meglio valorizzata e che invece è abbandonata a se stessa. Degrado ovunque, alberi rimossi, fioriere vuote rifiuti ovunque. Nessun controllo nei confronti dei proprietari di cani che non rimuovono le deiezioni dei propri animali. I residenti invocano una maggiore presenza delle autorità, in particolare dei vigili urbani.

Nella mattinata di oggi sono stati sversati addirittura rifiuti davanti all’ufficio postale in pieno sfregio delle istituzioni. I residenti hanno prontamente contratto i vigili urbani chiedendo un loro immediato intervento mentre si sversavano i rifiuti: intervento che non è giunto e la spazzatura è stata accantonata davanti proprio alla vecchia buca delle lettera.

Recentemente i vigili urbani per onor di cronaca erano intervenuti proprio a via Domenico Minichino per mettere in sicurezza e far richiudere delle buche sulla strada e rimuovere delle auto abbandonate, ma non basta.

C’è bisogno di un intervento ancor più energico delle Istituzioni per riportare Barra allo splendore che merita. Non dimentichiamoci che Barra ha delle grosse potenzialità, la presenza di ville antiche, il bosco, l’amata festa dei Gigli, la presenza un tempo di un grandissimo mercato che interessava l’intero corso Sirena, la presenza di chiese antiche, due stazioni della Circumvesuviana, ottimi collegamenti autostradali.

 Giorgio Kontovas


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE