Camorra: 5 fendenti a rivale in amore, fermato il nipote del boss

A Torre del Greco, nel Napoletano, questa notte i carabinieri hanno eseguito un fermo di polizia giudiziaria nei confronti di #GennaroBuonocore, 30 anni, residente nel quartiere partenopeo di Secondigliano, gia’ noto alle forze dell’ordine.

A Torre del Greco, nel Napoletano, questa notte i carabinieri hanno eseguito un fermo di polizia giudiziaria nei confronti di #GennaroBuonocore, 30 anni, residente nel quartiere partenopeo di Secondigliano, gia' noto alle forze dell'ordine.

anziana uccisa

Un arresto ‘eccellente’ per un tentato omicidio. A Torre del Greco, nel Napoletano, questa notte i hanno eseguito un fermo di polizia giudiziaria nei confronti di Gennaro Buonocore, 30 anni, residente nel quartiere partenopeo di Secondigliano, gia’ noto alle forze dell’ordine.

Buonocore e’ figlio di Concetta Licciardi, sorella del boss Maria, e dunque nipote di una delle figure piu’ influenti della criminalita’ organizzata non solo napoletana. L’uomo e’ ritenuto responsabile di tentato omicidio nei confronti di un 34enne del Parco Verde, anche lui gia’ noto alle forze dell’ordine. I militari dell’Arma sono intervenuti in un appartamento in II vico San Vito dopo la segnalazione di una lite violenta. Il movente del tentato omicidio a una prima ricostruzione e’ di natutra passionale.

Il 34enne si era presentato nell’abitazione in cui Buonocore era con la sua compagna; ne e’ nata una discussione conclusa da cinque fendenti alla sua schiena. Il ferito e’ stato assistito personale sanitario e ora si trova ricoverato, non in pericolo di vita, al pronto soccorso dell’ Maresca di Torre del Greco. L’aggressore e’ nel carcere di -Poggioreale.

LEGGI ANCHE  Frattaminore, Alto impatto con oltre 100 identificati