A #3C il sogno di tre ragazzi del laboratorio del Nuovo teatro Sanità

Antonio, Vito e Gianmarco raccontano a #3C la propria esperienza nel laboratorio organizzato nel Nuovo teatro Sanità con maestri di teatro e di vita d’eccezione. Sogni e speranze realizzati grazie ad un progetto sociale e teatrale che da alcuni anni coinvolge decine di ragazzi di Napoli, della provincia e di altre regioni

google news

 

teatro sanitàAntonio, Vito e Gianmarco provengono da luoghi diversi ma vivono lo stesso sogno: quello di diventare attori. Le loro storie si sono incrociate nel laboratorio del Nuovo teatro Sanità nel quartiere Stella a Napoli. 

Un’esperienza e una palestra artistica e di vita realizzata grazie all’impegno del direttore artistico Mario Gelardi e alla lungimiranza di don Antonio Loffredo, il parroco del quartiere Sanità, che hanno riportato in vita – grazie alle associazioni del territorio – un teatro nel cuore di Napoli dove da alcuni anni si tiene il laboratorio artistico e teatrale con attori e maestri d’eccezione. 

Il Laboratorio di teatro è realizzato con il sostegno di Fondazione Alta Mane Italia.

Antonio vive a Casoria, in provincia di Napoli. Vito, studente in Scienze delle comunicazione proviene da Pompei. Gianmarco, laureando in psicologia clinica alla Federico II, è originario di Brindisi. Tutti e tre frequentano il laboratorio Teatrale a cura di Annalisa Direttore, Gennaro Maresca, Carlo Vannini e Costantino Raimondi che dà la possibilità ad alcune decine di giovani talentuosi di imparare l’arte dello spettacolo nel rione dove nacque e visse Totò, il principe della risata.

Il laboratorio teatrale del Nuovo teatro Sanità è un progetto sociale e artistico che si sviluppa nell’arco di un biennio, completamente gratuito per i partecipanti. Un’opportunità per tanti giovani che sognano di diventare attori e attrici. Uno dei tanti progetti di rinascita e di resistenza per il quartiere Sanità. Un sogno da realizzare per chi ci lavora e ci crede. 

Le speranze di Antonio, Vito e Gianmarco hanno sfumature diverse ma vivono seguendo la stessa passione: l’arte del teatro a Napoli.

@RIPRODUZIONE RISERVATA