Una canzone di pace: ‘Shalom’


ADS


Una canzone di pace per aiutare gli orfani, i bambini affidati alle case famiglia, o tutti coloro che stanno soffrendo la povertà.

una canzone di pace
una canzone di pace, 'Shalom'/foto dal web

ADS

Una canzone di pace, intitolata ‘‘, è stata incisa da un gruppo di artisti per aiutare gli orfani, i bambini affidati alle case famiglia, o tutti coloro che stanno soffrendo la povertà.

Già online sui social network, ‘Shalom’ sarà portata in scena il prossimo 5 gennaio ad Acerra (Napoli), con uno spettacolo i cui proventi saranno interamente devoluti in beneficenza.

A mettere nero su bianco le speranze di pace e l’augurio di ”abbracciare la vita che dura un istante”, sono stati Nino Forte e , già impegnati in altre iniziative sociali.

Forte, tra l’altro, è noto al grande pubblico per essere riuscito a formare una band di ex detenuti del carcere di Sulmona e a portarli in tv a cantare per beneficenza.

Pensavamo che la pandemia potesse rendere tutti più buoni – ha spiegato – ed invece ha solo incattivito di più le persone. significa ‘pace’, ed è quello che auguriamo in questa canzone, dove sono racchiuse le varie ‘foto’ dell’essere umano, da quello orgoglioso che non fa il primo passo per fare pace con amici o parenti, a quelli sconfortati che non hanno più voglia di credere in un futuro migliore.

Una vita, quella odierna, diventata un mordi e fuggi, senza i valori essenziali che dovrebbero essere il quotidiano, la normalità. E noi con questo brano vogliamo solo dare un messaggio ‘normale’: fare del bene ti fa sentire bene, ti dà più piacere che ricevere’‘.

Forte e Iossa sono riusciti a raccogliere attorno a loro altri 22 artisti, quasi tutti napoletani. ”Credono ancora in quei valori – ha concluso Forte – e insieme vogliamo dare il nostro contributo per poter accendere la speranza nei cuori di chi ora non ne ha. Il ricavato dello spettacolo e della vendita della canzone, sarà interamente devoluto in beneficenza agli orfani, ai bambini affidati alle case famiglia, a chi versa in difficoltà, e per farlo chiediamo l’aiuto di tutti’‘.