Caos vaccini all’ospedale Annunziata di Napoli: assembramenti e persone costrette ad attendere al gelo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Nonostante si sia arrivati a somministrare le terzi dose, a Napoli continuano ad esserci disfunzioni e disagi per cittadini nei centri vaccinali.

Come racconta una cittadina, rivoltasi al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, nella giornata del 9 dicembre, presso l’ospedale SS. Annunziata di Forcella si sarebbe creata all’esterno e al interno della struttura una coda di centinaia di persone non distanziate in attesa di ricevere la dose di vaccino.

“Sono arrivata li alle 9.00 e c’era già all’ esterno una lunga fila. Siamo rimasti al freddo per tante ore. Solo alle 13.30 sono riuscita ad accedere all’ interno ma anche lì ho dovuto ancora attendere tra centinaia di persone. Soltanto alle 14.25 sono riuscita a fare il vaccino”, spiega la segnalante.

    “Abbiamo inviato una nota alla direzione dell’ospedale e al direttore generale dell’Asl Napoli 1 Centro per capire la situazione e se siano stati attivati tutti i protocolli di sicurezza. Vaccinarsi è un dovere dei cittadini, le istituzioni però hanno il dovere di garantire sicurezza e condizioni dignitose. Se ciò non può avvenire nelle strutture ospedaliere allora le somministrazioni vanno organizzate negli appositi hub che sono stati creati”, ha commentato il Consigliere Borrelli.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Pagani, sequestrata una fabbrica che riproduceva illegalmente prodotti della SSC Napoli

    Un ingente quantitativo di merce contraffatta sequestrata, tre lavoratori in nero denunciati Nell'ambito dell'intensificazione delle attività di contrasto alla contraffazione, la Guardia di Finanza di...

    Angri, ladri al ristorante con ragazzi autistici, Gemma: “Atto vile verso i più deboli”

    "Un attacco vile ha colpito il ristorante solidale Raù di Angri, in provincia di Salerno. Sono vicina ai fondatori del laboratorio che si occupa...

    Napoli, arrestato il complice del rapinatore che ferì l’ingegnere

    Napoli. E' stato arrestato anche il secondo rapinatore che la sera del 29 marzo 2023 partecipò al tentato omicidio di un ingegnere che stava...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE