Napoli, ladro muore schiacciato sotto l’auto dalla quale tentava di rubare la marmitta

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. E’ morto schiacciato dall’auto sotto la quale si trovava per rubare la marmitta fatta del prezioso palladio diventato durante il lockdown oggetto preferito dei ladri.

Si chiamava Giuseppe Franco,  45 anni e veniva da Pozzuoli. Il crick che aveva utilizzato per sollevare l’auto sotto la quale si era infilato ha ceduto e per lui non c’è stato scampo. E’ morto schiacciato.  E’ accaduto in via Salvatore Fergola a Pianura. Poco distante dal corpo è stato trovato uno scooter con le chiavi inserite nel cruscotto.

Non si esclude che l’uomo potesse avere un complice poi scappato via. Ad accorgersi della sua morte è stato il proprietario dell’auto. Ha visto un corpo disteso sotto la sua Volkswagen Polo, lo ha chiamato, lo ha toccato e quando si è accorto che era inerme ha chiesto aiuto.



    Sul posto oltre alla polizia sono arrivati anche i vigili del fuoco e un’ambulanza. Ma quando il corpo è stato estratto non vi era nulla da fare. Era già morto. Sono stati avvertiti i familiari e il magistrato di turno ha disposto l’autopsia. Ora si è al lavoro per cercare, attraverso le immagini delle telecamere private della zona, di poter risalire al momento dell’arrivo dello scooter sul posto in modo da stabilire se ci fosse un complice con la vittima.

    Giuseppe Franco era un volto noto alle forze dell’ordine. era già stato arrestato nell’aprile scorso al quartiere san Lorenzo sempre per lo stesso reato.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, scoperto a rubare marmitte dalle auto in sosta: arrestato

    @RIPRODUZIONE RISERVATA







    LEGGI ANCHE

    Osimhen e Kvara show, il Napoli si ritrova ‘formato scudetto’ e ne fa 6 al Sassuolo

    E' un Napoli formato scudetto quello visto al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Nel recupero della 21esima di Serie A contro il Sassuolo gli azzurri vanno prima sotto, poi si scatenano e calano una clamorosa 'manita' per tornare alla vittoria dopo quasi un mese. Il tutto nel segno di Victor Osimhen, autore di una tripletta. Calzona sceglie il consueto modulo 4-3-3. In porta Meret, davanti a lui Di Lorenzo, Rrahmani, Ostigard (preferito a Juan Jesus)...

    Castellammare, riapre con un nuovo allestimento il museo Libero d’Orsi

    Il Museo Archeologico di Stabia Libero d’Orsi riapre con un nuovo allestimento e un percorso ampliato. Oltre alle mostre, il museo ospiterà una scuola di formazione e digitalizzazione, offrendo ai visitatori la possibilità di esplorare anche i depositi del museo. L'inaugurazione, in programma per lunedì 4 marzo alle 15, sarà presieduta dal ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, mentre l'apertura al pubblico è prevista per il 6 marzo. All'evento di inaugurazione saranno presenti importanti personalità del settore,...

    Napoli, controlli della polizia locale: fermate 20 auto

    Nel corso dei controlli della Polizia Locale nelle vie Cesare Rosaroll e Casanova sono state rilevate diverse violazioni al codice della strada. Gli agenti della Unità Operativa San Lorenzo e del Gruppo Intervento Territorio hanno eseguito controlli su 56 veicoli, risultando in 15 fermi amministrativi, 4 sequestri amministrativi e 1 sequestro penale. Altre 28 infrazioni sono state contestate, tra cui mancanza di copertura assicurativa, guida senza patente, guida con patente scaduta e guida senza casco. Durante tali...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE