Si terrà dal 15 al 20 novembre 2021 la dodicesima edizione di “” il festival internazionale di organizzato dall’associazione culturale AlchemicartS e sostenuto dalla Regione Campania (progetto co-finanziato dal Piano Cinema) e dal Comune di Napoli.

Diretto da Nicola Castaldo e Mauro Manganiello, il festival ritorna quest’anno nuovamente in presenza in diversi luoghi della città di Napoli: il Cinema Metropolitan, l’Institut Français Napoli e il Maschio Angioino che ospiterà la giornata conclusiva, con la premiazione dei vincitori di questa edizione. Oltre a un’anteprima televisiva su Minformo Tv, per i primi 3 giorni di programmazione.

ADS

Nelle 6 giornate di 2021 passeranno in rassegna 53 opere selezionate dalla giuria tecnica presieduta da Rosita Marchese e dalla giuria d’onore tra le 985 iscritte alle varie sezioni, provenienti da 70 paesi.

Animazione, documentari, videoclip musicali, sport, ECOrti, corti italiani e corti internazionali sono le 7 categorie del concorso ufficiale a cui si aggiunge quest’anno la categoria DNApoli, una sezione speciale dedicata alle produzioni e ai protagonisti partenopei.

La categoria presenta 5 lavori: “Il Nostro Nome è Anna” di Mattia Vannuzzi Mura, con Ludovica Nasti; “La Stanza” di Giuseppe Alessio Nuzzo con Michele Placido; “L’Ora delle Nuvole” di Mario Sposito con Gigi Savoia; “Con i Pedoni tra Le Nuvole” di Maurizio Rigatti con Nicola Amato e Milena Vukotic; “Emma” del filosofo e regista Andrea Bocchetti, con Francesca Laino.

LEGGI ANCHE  Italia agli spareggi da testa di serie

A contendersi la vittoria come miglior cortometraggio internazionale saranno le 2 nomination agli Academy Awards 2021 “Feeling Through” di Doug Roland e “The Letter Room” di Elvira Lind; l’inglese David Bartlett con “Mousie” (struggente storia di una bambina rom nella Berlino della seconda guerra mondiale); l’irlandese Ryan Williams Harris con “Eggshell”; l’italo-americana Coxy Chiara Rodoni con “The Imperfect Picture” e Cristina Spina con “500 Calories”, con l’eccezionale partecipazione di Kathleen Chalfant.

Tra i titoli selezionati quest’anno, da segnalare “27 Marzo 2020” di Alessandro Haber nelle vesti di attore e regista, “La Stanza più Fredda” di Francesco Rossi, già vincitore del Globo d’Oro 2021, “Bataclan” di Emanuele Aldrovandi, vincitore dei Nastri d’Argento 2021, “Anne” di Domenico Croce e Stefano Malchiodi, vincitore dei David Donatello 2021, “Las Americas ‘84” di Marcos Gualda e “Verdiana” di Elena Beatrice e Daniele Lince con Angela Finocchiaro e Dario Leone.

Come consuetudine anche in questa edizione di non mancheranno il Social Short web – contest online promosso da diverse realtà del settore terziario di supporto al mondo audiovisivo – e La cittadella del corto, vetrina dedicata agli istituti scolastici, che quest’anno presenta 8 titoli finalisti.

Tutti i corti in concorso sono disponibili per la visione on demand gratuita sulla piattaforma del festival: www..it.



Ho lavorato per oltre 15 anni nel mondo del teatro e dello spettacolo in generale e ho avuto esperienze molto lunghe in qualità di amministratrice e coordinatrice di compagnia in spettacoli complessi, con numerosi attori e personale. Ho curato, sempre nell’ambito delle compagnie teatrali e anche nell’ambito più generale dell’organizzazione di eventi, sia i rapporti con Enti e soggetti terzi sia quelli con la stampa e il mondo dei mass media, avendo gestito più volte in piena autonomia l’ufficio stampa in occasione di spettacoli, rassegne, mostre ed eventi

Al via il ‘Premio Andrea Parodi’

Notizia precedente

Vaccino: per terza dose a Napoli accesso libero per tutti

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..