caserta



. Nella giornata di ieri, i carabinieri della Stazione di Senorbì, a conclusione di un’attività d’indagine riconducibile alla querela sporta da una 44enne del luogo, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per frode informatica un 23enne della provincia di Caserta.

Il giovane, attraverso l’invio di sms fraudolenti verso l’utenza telefonica mobile della denunciante sarebbe riuscito a carpire le credenziali d’accesso del profilo home-banking collegato al della stessa e cointestato col marito convivente.

LEGGI ANCHE  Napoli, accordo Anm e Belle Arti per il restauro delle opere nelle stazioni metro
ADS

Successivamente avrebbe effettuato quattro operazioni a suo favore per un importo complessivo di circa 10.000 euro, frodando così l’ignara vittima.



Collaboratore di lunga data di Cronache della Campania Da sempre attento osservatore della società e degli eventi. Segue la cronaca nera. Ha collaborato con diverse redazioni.

Maradona, Diego jr: “Se qualcuno lo ha fatto morire pagherà”

Notizia precedente

Carinaro, tentano l’assalto all’Amazon Hub per rubare i pacchi del Black Friday

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..