🔴 ULTIME NOTIZIE :

google news

Festeggiano le nozze di oro e finiscono in rianimazione per Covid

Quattro anziani, tre uomini e una donna, sono in gravi condizioni a #Padova dopo la festa per le nozze d'oro. Era tutti vaccinati ma non avevano ancora fatto la terza dose

    Quattro anziani, tre uomini e una donna, sono finiti in terapia intensiva per covid all’ospedale di Padova, dopo aver preso parte a una festa per i 50 anni di alcuni matrimoni.

    Hanno un’eta’ tra i 70 e gli 80 anni, e sono in condizioni gravi, come ha confermato l’Azienda Ospedaliera di Padova. Tra loro c’e’ anche una delle coppie che aveva celebrato le nozze d’oro. Il contagio si sarebbe diffuso durante un pranzo che si e’ tenuto domenica scorsa, nel Padovano.

    Nel giro di un paio di giorni, i quattro anziani hanno accusato i primi sintomi dell’infezione. Ma quando sono arrivati al pronto soccorso le loro condizioni erano gia’ serie e in rapido peggioramento, e sono stati trasferiti in terapia intensiva.

    Secondo l’Azienda ospedaliera e’ la prima volta per Padova che un gruppo intero di persone infettate finisce cosi’ rapidamente dall’accesso in ospedale alla rianimazione. Tutti i quattro contagiati erano vaccinati contro il Covid, ma due avevano patologie pregresse. La data della loro vaccinazione non sarebbe recente.

    “Stiamo facendo con estrema rapidita’ tutti gli approfondimenti del caso – ha riferito il direttore generale dell’Azienda Ospedale Universita’ di Padova, Giuseppe Dal Ben -. Mentre procedono le cure a questi pazienti, abbiamo attivato immediatamente le procedure per avviare l’analisi di campioni prelevati dalle quattro persone ricoverate, che sono stati anche inviati all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie che avra’ il compito di svolgere un’accurata attivita’ di sequenziamento. Ribadiamo con forza l’appello che le regole di prudenza, specie nel caso di assembramenti, devono essere sempre osservate scrupolosamente”.

    L’azienda Ulss 6 Euganea svolgera’ l’indagine epidemiologica, per verificare se i contagiati ricoverati siano gli unici o vi sia un cluster piu’ ampio.

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita