Il Napoli domina, vince e convince anche in Europa: ko 3-0 il Legia Varsavia, steso dalle prodezze di Insigne, e Politano nella ripresa.

Spalletti cambia ulteriormente rispetto alle anticipazioni, mettendo in campo comunque tanti dei giocatori che nelle ultime partite hanno trovato spazio. In porta c’è Meret, al centro della difesa torna Manolas al fianco di Koulibaly con, come terzini, Di Lorenzo e Juan Jesus, scelto quindi per sostituire lo squalificato Mario Rui.

ADS

A centrocampo una sorpresa: c’è Demme, ma al suo fianco gioca Anguissa, che sembrava destinato almeno inizialmente ad un turno di riposo. Riposo che invece il tecnico concede a Victor Osimhen: la punta è Mertens, alle sue spalle il tridente Lozano-Elmas-Insigne.

Nella prima parte di gara è il Napoli a tenere il pallino del gioco: pochissimi gli spazi concessi agli attacchi del Legia. Uno dei più attivi è Dries Mertens, che calcia due volte in maniera pericolosa verso la porta avversaria, senza però in entrambi i casi centrare il bersaglio. Pericoloso anche Lozano al 30′: il messicano costringe il portiere Miszta ad un gran salvataggio di piede su un diagonale insidioso. Nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo sono poche le emozioni: i primi 45′ terminano senza gol e si va a riposo sul risultato di 0-0.

Il Napoli spinge sull’acceleratore nella ripresa: al 52′ Demme sfiora l’incrocio con un tiro dalla distanza, pochi minuti dopo tocca a Insigne, che raccoglie un pallone vagante in area trovando però ancora la grande opposizione di Miszta. Spalletti passa alle maniere forti: dentro Fabian Ruiz e soprattutto Victor Osimhen. Al 61′ altra occasione colossale: trova Di Lorenzo in profondità, il terzino fa sponda di testa verso che, però, non trova la rete in spacccata a porta sguarnita.

LEGGI ANCHE  Rubavano auto al Centro Campania, 4 arresti: 13 veicoli restituiti ai legittimi proprietari

Al 75′ la svolta della partita: prima un brivido, con il Legia che va a colpire un palo clamoroso in contropiede, poi la gioia. Sull’azione successiva, infatti, Politano crossa per Insigne, che calcia al volo di controbalzo trovando una rete fantastica, che vale l’1-0. Il raddoppio arriva all’80’: trova sul filo del fuorigioco, il nigeriano ha spazio davanti a sé e non perdona, battendo Miszta a tu per tu per il 2-0. Soddisfazione personale anche per Matteo Politano, che al 94′ trova il 3-0 con un tiro dalla distanza che trova l’angolino. Il Napoli può finalmente sorridere anche in Europa: secondo posto nel girone, agganciato il Leicester a quota 4 punti e sorpassato lo Spartak (fermo a 3).

Vincenzo Scarpa



Vincenzo Scarpa, studente di Scienze Politiche all'Università di Napoli Federico II. Appassionato di qualsiasi tipo di sport e serie tv, ama scrivere e parlare di calcio

Napoli, il sindaco Manfredi nomina la giunta: ecco i nomi

Notizia precedente

Le pagelle del Napoli: Insigne si riprende la squadra, Osimhen show

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..