Whirlpool Napoli, i sindacati: “Il Governo rispetti le promesse”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Whirpool Napoli.“I lavoratori della Whirlpool di Napoli sono stanchi, il governo aveva promesso di convocarci, ma non è ancora arrivato nessun invito. Fra due settimane partiranno i licenziamenti”.

Lo ha spiegato Antonio Accurso, segretario generale aggiunto Uilm Campania, durante il blocco del porto di Napoli questa mattina da parte delle tute blu.

 “Il governo utilizza titoloni sulla stampa, ma sono privi di contenuto. Si convochino i tavoli, perché lì si risolvono le vertenze. Decida da che parte stare”, ha ribadito Sergio Trapani, segretario generale FIM-Cisl Napoli. “Per noi la vertenza finisce solo quando tutti i lavoratori ritorneranno nel sito di via Argine, il governo deve mantenere le promesse”, ha aggiunto Rosario Rappa, segretario generale Fiom Napoli.







LEGGI ANCHE

Camorra, il boss pentito Pasquale Cristiano: “Ci fu un summit di 30 persone per decidere di eliminarci”

La faida di camorra che nei mesi scorsi ha insanguinato le strade di Arzano e dei comuni vicini aveva trovato il suo apice nel...

Agguato a Scampia: feriti il capo piazza Giancarlo Possente e un amico

I feriti sono Giancarlo Possente, capopiazza alla "33" per conto degli Abbinante e Pasquale Parziale ritenuto vicino alla Vanella Grassi

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE