salerno porto rifiuti speciali



Sequestrate 16 tonnellate di rifiuti speciali nel porto di Salerno. Si tratta di circa 200 motori di scooter destinati in Senegal

Sedici tonnellate di rifiuti speciali, in parte anche pericolosi, stivati in un container in partenza dal porto di Salerno e destinato in Senegal sono stati sequestrati dai funzionari della direzione territoriale antifrode della Campania in collaborazione con l’ufficio delle dogane di Salerno.

Il carico intercettato era costituito da circa 200 motori di scooter fuori uso, rinvenuti in parte singolarmente smontati ed in parte ancora attaccati ai telai, oltre ad un quantitativo di circa 850 parti di moto e scooter quali ruote con dischi freni, manubri con leve, marmitte, batterie, carenature, gruppi ottici, unitamente a 8 motori usati di autovetture e 30 parti attinenti alla sicurezza dei veicoli quali piantoni di sterzo, gruppi frenanti ed ammortizzatori. L’esportazione del carico in questione ha visto il coinvolgimento di sette ditte nazionali, operanti nel Lazio e in Puglia, tutte denunciate all’Autorità Giudiziaria per falsità ideologica, traffico illecito di rifiuti e violazione al Testo Unico Ambientale.

I motori e le parti disassemblate erano ancora impregnate di oli e lubrificanti percolanti, per i quali le ditte esportatrici avevano presentato una dichiarazione di avvenuta bonifica.


Google News

Caivano piange Irene morta a 18 anni in un incidente stradale

Notizia precedente

Maiori, viola i domiciliari per minacciare la ex: arrestato

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..


Ti potrebbe interessare..