Napoli, martedì arrivano i 500mila euro alla signora derubata dal tabaccaio

SULLO STESSO ARGOMENTO

Validato il Gratta e Vinci rubato dal tabaccaio di  Materdei a Napoli, Gaetano Scutellaro, che è in carcere da tre settimane. E quindi martedì la signora potrà incassare i soldi.

Si è riunita infatti ieri la commissione di Adm per la validazione del Gratta e vinci da mezzo milione di euro che era stato rubato nelle settimane scorse ad una signora napoletana di 69 anni sempre della zona di Materdei. A quanto si apprende, la commissione era presieduta dal dirigente dell’Ufficio Giochi numerici e Lotterie, Stefano Saracchi, che nei giorni scorsi si è recato, su incarico della direzione generale di Adm, presso la caserma dei carabinieri di Latina per acquisire formalmente il tagliando all’Amministrazione, in modo da autorizzare il concessionario Lotterie Nazionali Srl, all’avvio delle procedure per il pagamento del premio, come hanno spiegato i Monopoli mercoledì scorso.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, la signora di Materdei potrà incassare il gratta e vinci da 500mila euro

    Ora potrà avvenire il pagamento all’anziana signora di Napoli che presto potrebbe avere i soldi sul conto, forse già martedì.  Si chiude quindi per lei in maniera felice la vicenda diventata per alcuni giorni virale sui social ma anche in tutti i mezzi di informazione. L’ex tabaccaio ladro è in carcere per furto dopo aver tentato di fuggire alle Canarie.






    LEGGI ANCHE

    Oroscopo di oggi 22 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 22 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato a portare a termine...

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE