Sport

Federica Pellegrini, testimonial JAKED, consegna 20 borse di studio di nuoto

Nuotare per credere, Federica Pellegrini consegna ai bambini seguiti dalle associazioni che operano sul territorio, 20 borse di studio di nuoto



federica pellegrino borse di studio
Foto comunicato stampa




È stato il foyer del prestigioso Teatro San Carlo a ospitare la cerimonia di consegna delle 20 borse di studio di nuoto Jaked ai bambini seguiti dalle associazioni Accendiamo una stella for you, Centro La Tenda, TuttiColori e Fondazione Pavesi. A consegnare le borse di studio ai bambini è stata la campionessa Federica Pellegrini, testimonial Jaked, promotore e sostenitore della preziosa e concreta iniziativa “Nuotare per credere”, che mostra ai più piccoli la possibilità reale di un futuro pieno di luce. I bambini hanno ricevuto l’iscrizione al corso di nuoto della durata di un anno e un kit composto da zaino, costume, occhialini, cuffietta, accappatoio. L’incontro con la stampa è stato moderato dalla giornalista Titti Improta.

“Prendendo a prestito le parole di Carmelo Bene che diceva che ‘lo sport e il teatro sono molto simili perché sono due forme di espressione dove si ha un ruolo’, sono felice che questa iniziativa si svolga nel foyer del teatro San Carlo – apre così l’incontro con la stampa Emmanuela Spedaliere, direttore generale del Teatro San Carlo –. È importante far dialogare questi due mondi paralleli destinati comunque ad incontrarsi, penso, ad esempio, alla nostra scuola di danza. Bisogna investire sempre su progetti culturali per formare le future generazioni e avere una grande campionessa, come Federica Pellegrino, così attenta al sociale, con la mission di trasmettere la cultura sportiva è davvero un impegno prezioso per la nostra comunità”.

“Sono orgogliosa di essere madrina di questa importante iniziativa che coniuga sport e solidarietà – dichiara Federica Pellegrini –. Daremo ad alcuni bambini napoletani la possibilità di avvicinarsi al mondo del nuoto, offrendo loro l’opportunità di scoprire una disciplina olimpica fatta di impegno, dedizione, allenamento e senso di squadra. Valori che si porteranno dietro per tutta la vita”.

“Tra tante emozioni che vivo quotidianamente con il mio lavoro, queste sono quelle che mi rendono più felice – dichiara Raffaele Carlino, presidente Miriade e Presidente Napoli Calcio Femminile –. Sono veramente orgoglioso che questa Città che tanto amo non dimentichi mai di essere protagonista quando si parla di solidarietà e valori. Lo sport è un valore aggiunto a tutti che deve essere offerto a tutti”.

“Lo sport è crescita sana e formazione dell’individuo nel rispetto degli altri. E tra tutti gli sport, nuoto e calcio sono quelli più amati dai bambini e dai ragazzi – dichiara Francesco Tripodi, direttore generale Miriade e head of brand Jaked –. Conferire stamattina le borse di studio per un anno di corso di nuoto e il kit per frequentarlo è un segnale che Jaked vuole dare ai bambini, alle loro famiglie e al territorio. Un segnale di attenzione e di volontà di costruire percorsi concreti. Sono grato a Federica Pellegrini, orgoglio italiano, per la sua presenza, il suo spirito e la sua generosità. Una campionessa che ha portato la nazione sui podi più prestigiosi consegna a questi bambini un regalo che dura un anno intero. E sono grato a Emmanuela Spedaliere perché ha accolto con entusiasmo questo evento nel Foyer del Teatro San Carlo. Il massimo napoletano, la massima espressione della nostra cultura”.

“Il dottor Tripodi e il presidente Carlino stanno offrendo una grande opportunità ai bambini che hanno la possibilità di muoversi in altri quartieri della città e arricchire il loro bagaglio di esperienze – dichiara Titty De Marco, responsabile area minori e famiglie Associazione Centro La Tenda –. Con questa borsa di studio gli viene data la possibilità di conoscere nuove discipline sportive, nuovi amici, altri adulti significativi, che certamente lasceranno un segno importante nel loro percorso di vita. Le scuole del quartiere Sanità, con cui l’associazione ha in essere protocolli di intesa, si impegnano a riconoscere la portata formativa di questa esperienza nell’ambito della valutazione scolastica, come viene già fatto per tutte le esperienze di crescita vissute dai bambini con il supporto dell’associazione. Un modo di agire che serve a contrastare la dispersione scolastica”.

“È un’importante iniziativa che coniuga sport e solidarietà. Consente ad alcuni minori napoletani di conoscere ed appassionarsi alla disciplina natatoria e di acquisire valori e regole per la vita – dichiara Maria Rotunno, presidente associazione Accendiamo una Stella for you –. La presenza di una campionessa come Federica Pellegrini rafforza il messaggio solidale e di speranza concreta”.

“La preziosità del corso di nuoto traspira dai volti dei bambini che lasciano le vacanze avendo sognato da lontano il sapore del mare e il fresco dei monti – dichiara Suor Lucia Sacchetti, Fondazione Pavesi e Associazione Tutti i colori –. Ma il sole e la luna li hanno accarezzati là dove trascorrono le ore del giorno: il gradino della soglia di casa, il balconcino, il vicoletto. Così la bellezza disseminata agli angoli del mondo cresce e la voce dei piccoli amati pur nella povertà è mormorio delicato e soffio di resistenza. Quando di sorpresa arriva il dono del nuoto, i gesti preziosi, le poesie e la festa dei bimbi sono il semplice grazie, che dà la possibilità a tutti di leggere la storia dal rovescio della trama”.

Google News

Capua, si dimettono 9 consiglieri comunali. Cade la maggioranza

Notizia precedente

In trasferta a Genova per rubare Rolex, arrestati 2 napoletani

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..