bus ctp



Tutti fermi in deposito i bus della Ctp: i lavoratori protestano per i ritardi nelle paghe

Tutto fermo anche gli uffici direzionali. Mancano all’appello gli stipendi di agosto. Ma soprattutto preoccupa il futuro dell’azienda, impegnata in un concordato preventivo prefallimentare in tribunale. I lavoratori chiedono certezze e di conoscere il piano industriale di rilancio.

La speranza dei dipendenti è quello di un passaggio all’interno della mega-holding dei trasporti regionale, con Eav e Air, che si sta profilando anche per la Clp di Caserta, essendo tramontato ormai il piano di liberalizzazione dei trasporti su gomma annunciato dalla giunta De Luca negli scorsi anni.

La soluzione della fusione in Eav blinderebbe, secondo i lavoratori, contratti ed emolumenti, garantendo maggiore stabilità rispetto alla dipendenza dalla Città Metropolitana di Napoli.


Google News

Carcere di Santa Maria Capua Vetere, arriva la nuova direttrice

Notizia precedente

Covid, scende ancora l’indice Rt a 0,92 e l’incidenza passa da 74 a 64

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..


Ti potrebbe interessare..