Whirlpool vuole trasferire al Nord i napoletani

Whirlpool Napoli procedura licenziamenti dei dipendenti. La Morgia: “Pronti anche a incentivi per esodi”

______________________________

Whirlpool Napoli procedura licenziamenti dei dipendenti. La Morgia: “Pronti anche a incentivi per esodi”

Al via la procedura di licenziamento collettivo per i lavoratori dello stabilimento Whirlpool di Napioli. Lo ha comunicato l’azienda al tavolo al Mise convocato dal viceministro, Alessandra Todde. Dal primo luglio scatterebbero così i licenziamenti per i circa 350 lavoratori dello sito campano.

Luigi La Morgia, amministratore delegato di Whirlpool per l’Italia, avrebbe spiegato: “Dopo una lunga riflessione abbiamo deciso di avviare la procedura di licenziamento collettivo”. E ancora: “siamo consapevoli della nostra scelta, siamo il più grande investitore e produttore di elettrodomestici in Italia”. L’azienda avrebbe dunque deciso di non utilizzare le 13 settimane di cassa integrazione previste dall’avviso comune siglato da Confindustria e sindacati.

Luigi La Morgia

Luigi La Morgia

Luigi La Morgia, amministratore delegato di Whirlpool per l’Italia, fa sapere quindi di essere disponibile ad un pacchetto di incentivi oppure di trasferimenti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE Whirlpool accetti proroga Cig, vicina soluzione per salvare il sito di via Argine

LEGGI ANCHE  Caserta: guarisce dal covid, esce di casa e muore in un incidente

“Siamo consapevoli della nostra scelta, ma la procedura non deve essere una pregiudiziale. Restiamo il più grande investitore e produttore di elettrodomestici in Italia”.


Di Fabio Testa

Ti potrebbe interessare..