A Napoli giovane aggredito nella Movida di Bagnoli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Coroglio: locale chiuso per 15 giorni

A Napoli giovane aggredito nella Movida di Bagnoli. Giovane aggredito finisce in ospedale, poi dimesso. Indagano i carabinieri.

Una lite in uno dei locali della movida si conclude con l’aggressione di un giovane. E’ accaduto la scorsa notte a Napoli, quartiere Bagnoli, dove intorno alle 3 i Carabinieri della locale compagnia – allertati dal 112 – sono intervenuti in via Coroglio.

Un 21enne, incensurato, ha raccontato ai militari di aver avuto, durante la serata in un locale, una discussione per futili motivi con alcuni ragazzi seduti al tavolo accanto. Una volta uscito dal locale, sarebbe stato aggredito alle spalle da tre giovani che non e’ stato in grado di descrivere.

ambulanza carabinieri notte

    E’ intervenuto sul posto anche personale del 118 che ha accompagnato la vittima nell’ospedale San Paolo: il 21enne e’ stato giudicato guaribile in sette giorni e dimesso. Proseguono le indagini dei Carabinieri.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHESalvatore Giuliano pentito parla del nuovo “Sistema Forcella”






    LEGGI ANCHE

    Al Museo-FRaC Baronissi presentazione del libro ‘Poetiche Impertinenze’, di Rossella Nicolò e Giancarlo Cav...

    Venerdì 23 febbraio alle ore 18:30, nel Salone della conferenze del Museo-FRaC Baronissi, sarà presentato il libro di Rossella Nicolò e Giancarlo Cavallo POETICHE...

    20 vittime della strada nell’ultimo fine settimana in Italia

    Il fine settimana che va dal 16 al 18 febbraio ha registrato 20 vittime sulle strade italiane a causa di incidenti, un numero identico...

    Napoli, arrestato il complice del rapinatore che ferì l’ingegnere

    Napoli. E' stato arrestato anche il secondo rapinatore che la sera del 29 marzo 2023 partecipò al tentato omicidio di un ingegnere che stava...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE