In Campania aperti soprattutto a

Il clima non proprio da estate, con un vento troppo fresco, non ha avuto la meglio sulla voglia di mare e spiaggia dei campani. Per la prima giornata di riapertura per i lidi, le prenotazioni, cosi’ come imposto dai nuovi protocolli anti Covid, non mancano, e persino i turisti, sia pure quasi solo da altre citta’ della regione.

Rispetto alla scorsa estate le misure di sicurezza sono un po’ piu rigide e a chi gestisce gli stabilimenti balneari e’ stato chiesto di riorganizzare gli spazi: un metro tra gli avventori e a disposizione per ogni ombrellone almeno 10 metri quadrati. A Napoli, che ha un discreto numero di strutture tra Posillipo e Marechiaro, non tutti hanno riaperto in questo week end, ma chi lo ha fatto ha potuto contare su un afflusso non deludente e tante telefonate per informazioni.

Nel Casertano, a tenere banco e’ anche la questione degli stabilimenti sequestrati dal tribunale di Santa Maria Capua Vetere, perche’ privi di concessioni valide secondo i pm. In penisola sorrentina e lungo la costa di Amalfi, si sono visti aperti. Ma in questi luoghi di eccellenza del turismo, come a Capri, molti stabilimenti si stanno ancora attrezzando, anche perche’ gli alberghi, soprattutto quelli di lusso, non sono ancora in attivita’. L’appuntamento, qui, e’ rimandato almeno di una settimana.



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..