Punta Campanella vince il concorso fotografico nazionale “Obiettivo Mare”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Punta Campanella vince il concorso fotografico nazionale “Obiettivo Mare”

Uno scatto meraviglioso di Marco Gargiulo nell'Area Marina Protetta premiato a Roma dalla Fondazione Univerde e dalla Società Geografica Italiana. “Obiettivo Terra” è un fotocontest che premia le foto più belle nei Parchi e nelle aree protette italiane.

Un cavalluccio marino, splendido e imponente, si staglia su di uno sfondo illuminato dal riflesso del sole sul mare. Con questo meraviglioso scatto del fotosub sorrentino Marco Gargiulo, l'Area Marina Protetta di Punta Campanella ha vinto il premio “Obiettivo Mare” nell'ambito del concorso nazionale di fotografia “Obiettivo Terra”, promosso dalla Fondazione Univerde e dalla Società Geografica Italiana per promuovere e valorizzare lo straordinario patrimonio ambientale italiano.

La gigantografia della foto sarà esposta in Piazza del Campidoglio a Roma, come avvenne due anni fa, in piazza Barberini, con la foto di Rosario Scariati che valse il primo premio assoluto al Parco marino della costiera sorrentino amalfitana.

    È il terzo riconoscimento che riceve l'Area Marina Protetta nell'ambito del concorso. In molte edizioni, inoltre, è risultata anche l'Area Marina più fotografata.

    Alla cerimonia di premiazione, svoltasi poco fa a Roma, è intervenuto in collegamento a distanza, anche il Presidente del Parco Marino, Lucio Cacace, che ha ricordato l'importanza di promuovere e tutelare la bellezza della natura. Intervenuto a distanza durante la diretta della premiazione, anche l'autore della foto, Marco Gargiulo
    Il primo premio “Obiettivo Terra 2021” è andato alla Riserva Naturale Statale Litorale romano, con la foto di Andrea Benvenuti che ha immortalato due aironi bianchi maggiori.



    Torna alla Home


    telegram

    Bimbo di 5 mesi muore azzannato dal pitbull di famiglia

    Un'immane tragedia ha colpito la comunità di Palazzolo Vercellese. Un bambino di soli cinque mesi è morto dopo essere stato azzannato da un cane di grossa taglia, un pitbull, all'interno della sua abitazione. I soccorsi sono stati immediati, ma purtroppo per il piccolo non c'è stato nulla da fare. Il...

    L’allarme di Arcigay: 149 casi di violenza o discriminazione nell’ultimo anno

    Nell'ultimo anno sono stati registrati 149 casi di violenze o discriminazioni ai danni di persone LGBTQI+, con una media di uno ogni due giorni. L'allarme e i dati sono forniti da Arcigay, che tiene il conto degli articoli di stampa e, in occasione della giornata internazionale contro l'omofobia, la...

    IN PRIMO PIANO