“Il nostro vescovo Pietro, unitamente al clero casertano e ai familiari, annuncia l’ingresso del caro monsignor nella domenica senza tramonto ed eleva insieme a tutta la Chiesa di Caserta fervide preghiere al Signore della Misericordia affinché doni al suo servo fedele il premio dei giusti”.

E’ questo il messaggio apparso sulla pagina Facebook della diocesi di Caserta attraverso il quale si comunica la morte di don , cancelliere della Curia di Caserta e sacerdote della chiesa di San Biagio in Limatola e di Sant’Eligio di Limatola, nella frazione di Biancano.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Napoli, nel centro di riabilitazione post ictus muore per covid: scatta l’inchiesta

Il cuore di don Pietro si è fermato ieri sera.Era ricoverato da giorni nel reparto di Terapia Intensiva dell’ospedale “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta. Era stato sottoposto ad un delicato intervento di dieci ore per un aneurisma arco aortico. Le sue condizioni di salute, tuttavia, erano apparse fin da subito molto critiche: era in dialisi, aveva febbre alta ed era in sofferenza cerebrale.

Don , di , avrebbe compiuto 65 anni il prossimo maggio. Sacerdote dal 2 dicembre 1980, ha guidato diverse comunità religiose della nostra provincia: tra cui quella di San Michele Arcangelo in Casertavecchia. Ma è stato anche parroco a Sommana, Pozzovetere e Casola di Caserta. Ha ricoperto incarichi più istituzionali comequello di cancelliere e di giudice del Tribunale Ecclesiastico della .



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..