I fatti del giorno

Indebitato simula falsi allarmi bomba per non pagare: denunciato 45enne

I carabinieri hanno denunciato un 45enne di Varcaturo che per non pagare i debiti faceva telefonate a di allarme bomba a banche e uffici postali della zona



A Napoli centauro fugge ai carabinieri




Per dimostrare di non poter prelevare denaro e pagare i suoi debiti, faceva scattare allarme bomba con telefonate anonime.

Peccato che partissero tutte dallo stesso cellulare, il suo. I carabinieri della Stazione di Varcaturo, frazione di Giuliano, nel Napoletano, sotto il coordinamento della procura di Napoli Nord, hanno denunciato per interruzione di pubblico servizio e procurato allarme presso l’Autorita’ un 45enne gia’ noto alle forze dell’ordine. L’uomo, il 3 e il 9 aprile scorsi, ha chiamato in forma anonima i numeri dell’ufficio postale di via Domitiana e alle 2 filiali bancarie di via Lago Patria, poco distante dalla base Nato.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Omicidio Cerrato, arrestate quattro persone a Torre Annunziata

Allarme bomba che si sono rivelati falsi, dopo una verifica fatta dal nucleo carabinieri cinofili e dagli artificieri. Ultimo episodio ieri mattina. L’uomo ha effettuato un’altra telefonata all’ufficio postale di Lago Patria. Immediati gli accertamenti dei carabinieri che lo hanno identificato. Perquisita la sua abitazione, e’ stato rinvenuto e sequestrato il cellulare dal quale erano partite tutte le chiamate. L’uomo ha spontaneamente dichiarato di avere molti debiti e di aver simulato gli allarme bomba per dimostrare ai suoi creditori di essere impossibilitato a effettuare prelievi di denaro.

Google News

Carte di credito: sempre più richiesta la Diners Limited Edition

Notizia precedente

Studio universitario: una dose AstraZeneca o Pfizer riduce il rischio di 2/3

Notizia Successiva


Ti potrebbe interessare..