Duplice omicidio, il boss Bidognetti non fu il mandante: assolto in Appello 31 anni dopo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Duplice omicidio, il boss Bidognetti non fu il mandante: assolto in Appello 31 anni dopo

Assolto a trentun anni dall’agguato che costò la vita a Francesco De Chiara, detto ‘o peccatore, e al geometra, assassinato per errore, Tobia Andreozzi. Il boss Francesco Bidognetti ha ottenuto, ieri, dai giudici della III sezione della Corte d’Assise d’Appello di Napoli, la conferma del verdetto assolutorio emesso nel 2010 contro cui si era appellata la Procura generale.

La Corte, presieduta dal giudice Eugenia Del Balzo (a latere Barbara Grasso), ha invece accolto la richiesta del pg Ilda Iadanza in merito alla posizione di Raffaele Cantone, condannandolo all’ergastolo in quanto esecutore materiale del delitto. Bidognetti fu accusato di esserne il mandante







LEGGI ANCHE

Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE