Oroscopo di oggi 15 aprile 2024

Assolto il boss Bidognetti: le accuse del figlio non bastano

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il figlio non basta a far condannare il padre. Il boss dei Casalesi Francesco Bidognetti, alias Cicciotto ‘e Mezzanotte, è stato assolto. Secondo la Dda avrebbe continuato ad avere un ruolo apicale all’interno del sodalizio criminale Casalese nonostante la detenzione al carcere duro. In particolare, secondo l’accusa, Bidognetti avrebbe inviato messaggi all’esterno del carcere attraverso i colloqui con i familiari ed in particolare con le figlie, Katia e Teresa, già condannate in primo grado per gli stessi fatti.
Stamattina il pubblico ministero Alessandro D’Alessio dato un’altra mazzata al boss, collegato in videoconferenza con il palazzo di giustizia di Napoli Nord, depositando un verbale del figlio-erede, Raffaele Bidognetti, anch’egli reggente del clan, che dalla metà di aprile ha iniziato ad intraprendere il suo percorso di collaborazione con la giustizia. Nell’interrogatorio sono contenute generiche accuse sul patrimonio del padre e sul suo ruolo nel clan. Ma Raffaele Bidognetti, detenuto dal 2006, riferisce esclusivamente di fatti antecedenti al 2013, anno da cui parte l’accusa. Per questo il collegio presieduto dal giudice Ciampa (Giordano e Paone a latere) ha accolto le tesi dei difensori, gli avvocati Carlo De Stavola e Nicola Filippelli, ed assolto Cicciotto ‘e Mezzanotte per il quale il pm aveva invocato la condanna a 15 anni di reclusione.

Gustavo Gentile


Torna alla Home


Napoli, cittadino dello Sri Lanka ridotto in fin di vita in una lite ai Ponti Rossi

Si è trasformata in tragedia una festa tra cittadini stranieri nella zona dei Ponti Rossi a Napoli culminata in una lite con accoltellamento. Un uomo di 31 anni originario dello Sri Lanka si trova infatti ricoverato in pericolo di vita all'ospedale Cardarelli dove è stato trasportato poco dopo la mezzanotte. Secondo...

Napoli, nigeriano fermato mentre tenta di violentare una donna

Un uomo di nazionalità nigeriana è stato fermato dagli agenti della polizia municipale di Napoli mentre cercava di compiere un'aggressione sessuale. L'episodio si è verificato in via Marchese Campodisola, vicino a piazza Bovio, dove il sospetto stava molestando una donna. I cittadini che hanno assistito alla scena hanno  avvertito la...

Eboli, morto anche l’anziano coinvolto nell’incidente costato la vita ai due carabinieri

E' morto l'anziano coinvolto nell'incidente stradale lungo la statale tra Eboli e Campagna della scorsa settimana in cui morirono i due carabinieri: l’appuntato scelto Francesco Ferraro, 27 anni, e il maresciallo Francesco Pastore di 25, entrambi pugliesi. Il 75enne Cosimo Filantropia era ricoverato in gravi condizioni dalla notte dell'incidente. E...

Napoli, inchiesta sul vessillo del figlio del boss durante la processione dei Fujenti

E' stata aperta un'inchiesta per risalire ai responsabili che durante la processione dei Fujenti della Madonna dell'Arco nei giorni scorsi al rione Traiano hanno alzato il vessillo di Fortunato Sorianiello, detto Foffy ucciso nel 2014 da un clan rivale in un agguato mentre si trovava in un salone di...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE