Con il tiro e molla delle restrizioni e l’interesse sempre maggiore verso l’ambito finanziario da parte dell’uomo comune, sempre più persone si stanno dedicando alla pratica del trading online. Ciononostante, come in ogni cosa dello scibile umano, senza una giusta formazione si rischia di cadere in inevitabili scivoloni.

Ragion per cui, rivolgersi a fonti di comprovata validità come il sito esperto di finanza e trading online Insider24 è un passo obbligato per accrescere le proprie competenze.

Scopriamo quindi grazie all’aiuto di queste fonti come si fa per cominciare a fare trading online e quali sono gli asset principali su cui poter investire oggi nel 2021.

Trovare un broker online

Il primo passo, obbligato nel momento in cui si vuole investire in rete, è quello di trovare un broker online.

Ad oggi esistono innumerevoli gruppi di brokeraggio finanziario lanciati nel settore del trading online, quindi una scrematura di questi ultimi è d’obbligo. Per fare ciò, la prima cosa da fare è quella di dividere i broker online regolamentati da quelli sprovvisti di alcun tipo di regolamentazione.

Questo è un passo obbligato ed è legato alle regolamentazioni e licenze previste dagli enti regolatori nazionali ed internazionali. Senza queste ultime, un broker non potrà garantirci serietà e sicurezza in fase di investimento. In altre parole: i trader non sono tutelati dai broker non-regolamentati.

Tra i principali enti regolatori ricordiamo nomi del calibro di:

  • ACI
  • AMF
  • ASIC
  • BaFin
  • CONSOB
  • CySEC
  • FSA
  • ESMA

Un broker è quindi una figura intermediaria che si interpone tra noi e i mercati finanziari, fornendoci tutti gli strumenti per fare trading in maniera completamente autonoma. Nella fattispecie degli investimenti in rete, il servizio di brokeraggio ci fornirà un account di trading e una piattaforma per il trading online dove sarà possibile investire i propri capitali su diversi mercati finanziari e asset.

Come aprire un account di trading

Aprire un account di trading online con un broker non è difficile e servirà veramente poco tempo e vi basterà seguire una procedura abbastanza standard che richiede pochi minuti e il fornire dati personali come nome e cognome, indirizzo di residenza, indirizzo email e un metodo di pagamento valido.

Fatto ciò, ci sarà bisogno di essere verificati per poter svolgere la maggior parte delle attività disponibili sulla piattaforma di trading fornita (prelievo compreso). La verifica dell’account prevede nello specifico il fornire:

  • Una prova di identità consistente in un documento con foto in corso di validità, come ad esempio un passaporto una carta d’identità;
  • Una prova di residenza consistente in un documento in cui sia intestato l’indirizzo dell’interessato, come ad esempio una bolletta del gas o una lettera della propria banca.

Questa verifica può impiegare generalmente da qualche ora a pochi giorni, a seconda del broker e dal tipo di documenti forniti.

Gli asset su cu investire

Una volta ottenuto un account trader e avuto accesso a una piattaforma per il trading online, avremo a nostra disposizione tutta una serie di asset e mercati finanziari in cui investire altrimenti inaccessibili in passato se non tramite complicati processi finanziario-burocratici. Non solo: avremo accesso a questi asset praticamente ovunque e in qualunque momento grazie alla possibilità forniteci dai dispositivi smart e internet.

Tra gli asset principali accessibile tramite una piattaforma di trading ci preme ricordare:

  • Azioni
  • Coppie FX
  • ETF
  • Criptovalute
  • Indici

Ogni tipologia di asset porta con sé una serie di pro e contro, e tutti hanno una componente di rischio da non sottovalutare. Come sempre, il nostro consiglio è quello di fare estrema attenzione prima di inoltrarsi in un investimento in rete e di evitare in maniera assoluta di investire più di quanto non si è disposti a perdere.

 

 

Nessun tag trovato per questo articolo.

Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..