🔴 ULTIME NOTIZIE :

Maltempo in Italia: in arrivo uragano Mediterraneo. Ecco dove

Maltempo estremo questo giovedì 9 febbraio 2023 al Sud e parte del settore adriatico, almeno fino a domani, poi nel weekend tornerà il sole ed il caldo su tutta l'Italia. Un uragano mediterraneo, o Medicane dalla sintesi delle parole MEDIterranean hurriCANE, sta infatti per colpire la Sicilia e non solo....

Sindaco del Casertano si vaccina insieme ai vigili senza averne titolo

L’opposizione annuncia querele avallata dalla posizione del presidente dell’Anci De Caro ha rifiutato la proposta dei parlamentari di avviarla prima di altre categorie più rischio

foto di repertorio

    Sindaco del Casertano si vaccina insieme ai vigili senza averne titolo

    Arienzo – Il sindaco di Arienzo riceve la prima dose di vaccino pur non rientrando in alcuna categoria già inserita nella campagna per la profilassi e finisce sotto accusa.
    Giuseppe Guida, anche presidente dell’Agis di Caserta, ha ricevuto la prima dose del vaccino contro il coronavirus presso la struttura ospedaliera di Maddaloni in concomitanza con i vigili urbani del suo paese. La cosa ha scatenato un polverone, ma lui si è difeso dicendo di «aver mandato una mail all’Asl e di essere stato convocato 24 ore dopo».

    Una procedura alquanto anomala quella raccontata dal sindaco dal momento che, come è noto, la convocazione, solo per le categorie inserite nel piano, avviene via sms e dopo la registrazione sulla piattaforma Sinfonia. «Mi stanno facendo solo pubblicità – insiste Guida che si difende – non ho sbagliato io. Parlerò col prefetto per spiegare le mie ragioni, il resto sono solo chiacchiere».

    Guida è tra i primi sindaci del Casertano che ha ricevuto il vaccino, senza contare, ovviamente, quelli che operano nel mondo sanitario, della scuola, dell’università e appartengono alle forze dell’ordine. Le accuse arrivano sia dalla minoranza che da altri esponenti politici dei comuni della Valle di Suessola, secondo i quali il primo cittadino avrebbe preso il posto di qualcuno, in quanto la campagna vaccinale per sindaci non è ancora partita perché il presidente dell’Anci De Caro ha rifiutato la proposta dei parlamentari di avviarla prima di altre categorie più rischio.

    La minoranza ha annunciato di querelarlo e di vederci chiaro. Il gruppo «Arienzo è tua», che non siede in Consiglio comunale, mette i puntini sulle i sottolineando che «il sindaco si è vaccinato senza averne diritto». «Il sindaco – dicono ancora gli esponenti del movimento molto attivo sul territorio – si è autocandidato sulla piattaforma regionale per una campagna vaccinale dedicata alle forze dell’ordine. È diventato, per caso, vigile urbano? Riteniamo, politicamente e umanamente, gravissimo e di bassissimo profilo per un rappresentante delle istituzioni, un primo cittadino, «approfittare» della sua posizione per vaccinarsi prima di categorie più a rischio, come malati oncologici, disabili, over 70. Legalmente, invece, ci aspetteremmo un’azione della minoranza che interessasse gli enti preposti, ma c’è poco da sperare da chi teme anche di scrivere alla Prefettura per fare valere le proprie ragioni istituzionali.

    Iscriviti alla Newsletter

    Ogni mattina le ultime notizie nella tua posta elettronica

    Maltempo estremo questo giovedì 9 febbraio 2023 al Sud e parte del settore adriatico, almeno fino a domani, poi nel weekend tornerà il sole ed il caldo su tutta l'Italia. Un uragano mediterraneo, o Medicane dalla sintesi delle parole MEDIterranean hurriCANE, sta infatti per colpire la Sicilia e non solo. In arrivo venti di tempesta, piogge torrenziali e nevicate storiche, in particolare tra il settore orientale dell'isola e la bassa Calabria. I meteorologi confermano che la struttura ciclonica spaventa parte del Sud e che potrebbe portare disagi fin sulla Sardegna orientale. Si tratta di un ciclone in risalita dalla Tunisia con...
    Prosegue la VII edizione della Stagione targata Ablativo, ideata e diretta da Vincenzo Albano. Due i prossimi appuntamenti in programma a Salerno: “Celeste”, di Liberaimago, e “Spartacu strit viù”, di Teatro del Carro, saranno in scena rispettivamente venerdì 10 febbraio e venerdì 24 febbraio alle ore 20.00 al Teatro Antonio Ghirelli. “Celeste”, scritto e diretto da Fabio Pisano, con Francesca Borriero, Roberto Ingenito e Daniele Marino, e con le suggestioni sonore live di Francesco Santagata, riporterà alla memoria la spietata storia della pantera nera Celeste di Porto, bellissima e fatale ragazzina di diciotto anni che, dopo il rastrellamento del ghetto romano...

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    Leggi anche