foto di repertorio


Numeri significativi al pronto soccorso dell’Ospedale del Mare a Ponticelli. L’emergenza Covid torna a farla da padrona complicando la gestione ordinaria del presidio ospedaliero.

L’ospedale è sempre più sotto pressione. Negli ultimi quattro giorni si è intensificato il numero dei ricoveri per Covid che risulta in costante aumento da più di una settimana. La situazione è tale  che i sanitari si sono visti costretti ad adattare i locali per consentire l’isolamento degli ammalati.

I numeri sono in rapido aumento anche relativamente all’assistenza ordinaria sia per l’aumento degli accessi al pronto soccorso- come si racconta su Il Mattino- che per il sovraffollamento dei reparti di degenza che impedisce il trasferimento immediato dei pazienti dopo la prima assistenza per la successiva fase di ricovero.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Campania da oggi zona rossa: cosa accade e cosa si può fare

Per necessità, metà pronto soccorso dell’ospedale di Ponticelli è stato isolato diventando inaccessibile all’assistenza ordinaria.

Ieri, nelle stanze dell’Osservazione Breve e del codice verde, da poco trasformato nuovamente in un’area Covid, c’erano 16 ammalati positivi e un altro contagiato era stato ricoverato in una delle stanze per il codice rosso. Oltre l’isolamento, si è verificata l’urgenza di fornire ai pazienti un’assistenza da terapia subintensiva: tutti i contagiati, infatti, dal punto di vista clinico sono da considerare pazienti critici e hanno bisogno di cure per l’apparato respiratorio per questo, la maggior parte di loro, viene assistito con la ventilazione meccanica non invasiva.

L’altra metà del pronto soccorso che si sviluppa intorno all’area gialla, dedicata all’assistenza dei pazienti non Covid, accoglie al momento 49 persone, molte delle quali in attesa di un posto letto nei reparti di destinazione. La situazione è complicata sotto tutti i punti di vista nonostante gli sforzi di tutto il personale sanitario.

 



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..