Napoli, rapinano una bicicletta elettrica e durante la fuga investono un poliziotto. Arrestati

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli, rapinano una bicicletta elettrica e durante la fuga investono un poliziotto. Arrestati

Ieri mattina gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su segnalazione della Centrale Operativa, sono intervenuti in via Foria angolo via Miracoli per una rapina.

Gli agenti, giunti sul posto, sono stati avvicinati da una persona che ha raccontato di essere stata minacciata e rapinata della sua bici elettrica da tre uomini, di cui due armati di coltello, a bordo di uno scooter.
I poliziotti, grazie alle descrizioni fornite dalla vittima, hanno intercettato il motoveicolo che percorreva contromano via Federico Delfino dove i rapinatori, alla loro vista, hanno accelerato la marcia effettuando manovre pericolose.

Ne è nato un lungo inseguimento durante il quale i tre hanno imboccato via Foria per poi arrivare in via Duomo dove, avendo visto la strada sbarrata da una pattuglia del Commissariato Vicaria-Mercato, sono saliti con i mezzi sul marciapiedi e il conducente dello scooter non ha esitato ad investire uno dei poliziotti, sceso dall’auto per impedire la loro fuga, scaraventandolo a terra e perdendo il controllo dello scooter. Il conducente ed i complici, dopo lo scontro, hanno tentato nuovamente la fuga ma, dopo una colluttazione, sono stati bloccati.

    Giuseppe Massaro e C.T., di 20 e 15 anni con precedenti di polizia, e M.G., di 19 anni, tutti napoletani, sono stati arrestati per rapina pluriaggravata, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale; inoltre, Massaro, conducente dello scooter, è stato arrestato anche per tentato omicidio.
    Infine, il veicolo su cui viaggiavano è stato sequestrato poiché sprovvisto di copertura assicurativa.






    LEGGI ANCHE

    Marigliano, rifiuti abusivi scoperti in un’area agricola

    È stato scoperto un deposito di rifiuti abusivo in un locale appartenente a una società locale, situato in un'area agricola senza concessione e in...

    Tampona e fa cadere moto: automobilista denunciato. Ferito gravemente il centauro

    Il 57enne dovrà rispondere delle accuse di lesioni personali stradali a seguito di un incidente verificatosi nella serata del 19 febbraio scorso. Durante la...

    Blitz a Pomigliano d’Arco: armi e droga, indagata famiglia peruviana

    A Pomigliano d'Arco, i carabinieri della stazione locale hanno condotto un blitz presso un'abitazione situata in via Mauro Leone. L'operazione ha coinvolto un'intera famiglia...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE