covid

E’ stato stroncato dal covid a soli 62 anni il capo della Dda della Procura di Napoli Luigi Frunzio.

Il magistrato è morto nel tardo pomeriggio di oggi, in una clinica di Imola dove era stato ricoverato dopo aver trascorso una lunga degenza in ospedale a Napoli.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Morte del procuratore Frunzio, Melillo: ‘Gigi aveva delle doti rare’

PUBBLICITA'

Frunzio era uscito dalla terapia intensiva e da tre giorni era stato trasferito in un centro clinico di Imola. Stroncato da una crisi respiratoria, aveva 62 anni. Frunzio era procuratore aggiunto a Napoli e vicario dell’ufficio inquirente diretto da Giovanni Melillo. Era un grande appassionato di calcio e tifoso del Napoli, negli anni ’90 si era occupato anche di giustizia sportiva e aveva l’hobby della maratona.

LEGGI ANCHE  La Procura di Napoli indaga sui posti letto covid in città e sui dati

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Covid, casi in calo in Campania ma ancora 62 morti

PUBBLICITA'

Ha lottato con tutte le sue forze contro il Covid per quasi due mesi.lascia la moglie, Simona, e le sue bambine. In clinica era stato trasferito qualche giorno fa: li’ avrebbe dovuto iniziare la riabilitazione dopo essere stato dimesso a seguito della sua guarigione dal virus. Era in corsa per il posto di procuratore a Napoli Nord.


Google News


Ti potrebbe interessare..