Concerto Speciale di Tartaglia Aneuro alla Casa Circondariale di Poggioreale

Il prossimo 21 giugno, alle ore 11:00, la band...

Le associazioni anticamorra con il prefetto di Napoli: “Bisogna rimuovere i murale dedicati ai baby-criminali”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Le associazioni anticamorra appoggiano la richiesta del prefetto di Napoli: “Bisogna rimuovere i murale dedicati ai baby-criminali. Borrelli: “Da tempo denunciamo inascoltati la realizzazione di queste ‘opere’ abusive che celebrano la vita criminale. Basta ciurlare nel manico, ora bisogna intervenire in maniera concreta e rimuoverle”

“Nonostante tante associazioni anticamorra della città come la Fondazione Polis di Don Tonino Palmese, Libera e la Fondazione Siani appoggino le dichiarazioni del prefetto Marco Valentini, così come racconta Il Mattino, ancora non si è presa una decisone sui murale e gli altarini abusivi dedicati ai baby-criminali Luigi Caiafa ed Ugo Russo, morti mentre tentavano delle rapine, che vanno assolutamente eliminati.

PUBBLICITA

Leggi anche: https://www.cronachedellacampania.it/2021/01/vaccino-agli-amici-sospeso-e-indagato-medico-di-cosenza/?refresh_ce

Già durante la loro realizzazione avevamo denunciato inascoltati che bisognava fermare questi “omaggi” illegali alla criminalità. Purtroppo di fatto è stata permessa la loro realizzazione nel silenzio delle istituzioni che addirittura in alcuni casi hanno partecipato alle inaugurazioni pubbliche di questi murale.

le associazioni anticamorra con il prefetto di napoli: “bisogna rimuovere i murale dedicati ai baby-criminali”
Queste opere abusive non sono, come qualcuno pensa, un omaggio a due ragazzini scomparsi prematuramente, ma sono una glorificazione della vita criminale, sono un invito ad intraprendere sin da giovanissimi la strada della criminalità, la quale, come si vede, conduce o alla morte precoce o alla galera, non c’è scampo.
le associazioni anticamorra con il prefetto di napoli: “bisogna rimuovere i murale dedicati ai baby-criminali”
Sono dei messaggi anti-legalità che non ci possiamo assolutamente permettere in un periodo dove si sta diffondendo in maniera preoccupante una certa mentalità camorristica, per cui ora bisogna smetterla di ciurlare nel manico e prendere provvedimenti concreti: bisogna rimuovere murales ed altarini abusivi dedicati ai criminali rapidamente.”- le parole del Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli che sin dal principio si è opposto duramente alla realizzazione delle opere dedicate ai due baby-rapinatori chiedendone la rimozione.

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE