Seguici sui Social

Cronaca Napoli

Il figlio del boss mandante dell’omicidio di Siani percepisce il reddito di cittadinanza

Borrelli: “Un uomo di camorra non può essere mantenuto dallo Stato, un insulto alla memoria del giornalista e a tutte le vittime.”

PUBBLICITA

Pubblicato

il



Il figlio del boss mandante dell’omicidio di Siani percepisce il reddito di cittadinanza

Il figlio del boss mandante dell’omicidio di Siani percepisce il reddito di cittadinanza. Borrelli: “Un uomo di camorra non può essere mantenuto dallo Stato, un insulto alla memoria del giornalista e a tutte le vittime.”

Un uomo legato alla camorra viene mantenuto dallo Stato.

Come racconta Il Mattino, il figlio di Luigi Baccante, capo dell’omonimo clan di camorra di Marano, che insieme ad Angelo Nuvoletta, è stato condannato in via definitiva per aver voluto ed organizzato l’omicidio del giornalista Giancarlo Siani, è percettore del reddito di cittadinanza.

“Le leggi, al momento, escludono dal diritto al reddito di cittadina soltanto chi si macchiato di delitti di stampo mafioso, legati al terrorismo e all’eversione o chi abbia dichiarato il falso all’atto della domanda. Noi riteniamo che sia indegno e vergognoso che un uomo legato alla camorra venga mantenuto dallo Stato, anche perché risulta, come raccontato dal pentito Roberto Perrone, che la famiglia Baccante continui a ricevere denaro dai Nuvoletta come mantenimento per le famiglie dei detenuti. I camorristi non dichiarano nulla al fisco ovviamente, hanno diversi prestanome, spostano i capitali all’estero e vivono depredando il prossimo. Vanno assolutamente fatte delle modifiche a determinate leggi per impedire che i boss o i loro parenti possano avere addirittura sussidi dallo Stato. Ai camorristi bisogna sequestrare tutti i beni non dare il reddito di cittadinanza. Così facendo si sta insultando la memoria di Siani e di tutte le vittime e quelle persone che hanno combattuto le mafie e la criminalità- ha dichiarato Il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

LEGGI ANCHE  Arresti e denunce, oltre un quintale di botti sequestrati tra Napoli e provincia

.


Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca Napoli

10 scienziati dell’Università Parthenope di Napoli nella classifica dei 100.000 Top Scientists

E’ stato recentemente pubblicato sulla rivista internazionale Plos Biology uno studio a guida di John Ioannidis della Stanford University, di Kevin Boyack e Jeroen Baas, che illustra i ricercatori scientifici più citati nel mondo.

Pubblicato

il

foto di repertorio

10 scienziati dell’Università Parthenope di Napoli nella classifica dei 100.000 Top Scientists

E’ stato recentemente pubblicato sulla rivista internazionale Plos Biology uno studio a guida di John Ioannidis della Stanford University, di Kevin Boyack e Jeroen Baas, che illustra i ricercatori scientifici più citati nel mondo. Lo studio si basa sui dati ricavati a maggio 2020 dall’imponente database per la ricerca scientifica mondiale ‘Scopus’, dati poi aggiornati con gli indicatori di citazioni standardizzate per l’anno 2019, relativi a ben 7 milioni di ricercatori di università e centri di ricerca di tutto il mondo, in 22 campi scientifici e 176 sottocampi.
Per ogni ricercatore viene indicato il settore in cui è attivo e il ranking corrispondente, differenziato tra ranking che includono i riferimenti di auto-citazioni e quelli che non li includono.

LEGGI ANCHE  Gattuso: 'Zielinski è uno che danza sul pallone. Osimhen? Deve bollire nel suo brodo'

Nell’elenco elaborato dall’Università di Stanford figurano 10 docenti e ricercatori dell’Università Parthenope fra i primi centomila scienziati mondiali per l’impatto scientifico delle loro ricerche. I ‘Top Scientists’, così definiti dalla rivista Plos Biology, sono visibili con i dati completi nel file allegato. Il risultato di questo studio è una ‘fotografia’ attuale ed approfondita della ricerca mondiale con un’analisi di quasi 160 mila scienziati più influenti al mondo.
Con grande soddisfazione riportiamo i nominativi degli scienziati dell’Università Parthenope riportati nel prestigioso ranking, in ordine alfabetico:
Caiazza Rosa (Studi Aziendali e Quantitativi)
Camastra Francesco (Scienze e Tecnologie)
Castiglione Aniello (Scienze e Tecnologie)
Ceroni Francesca (Ingegneria)
Cioffi Raffaele (Ingegneria)
Colangelo Francesco (Ingegneria)
Iadicicco Agostino (Ingegneria)
Luciano Raimondo (Ingegneria)
Mazzeo Filomena (Scienze Motorie)
Napolitano Antonio (Ingegneria)

Continua a leggere

Le Notizie più lette