benevento



Tributi comunali incassati da una società di riscossione e mai versati nelle casse degli enti e la società che fallisce creando problemi finanziari a una cinquantina di Comuni in tutta Italia.

Per il fallimento della Gosaf di Montesarchio, dieci persone sono state rinviate a giudizio e un’altra potrà patteggiare la pena. E’ la decisione del gup del tribunale di Benevento, Vincenzo Landolfi, rispetto a un’indagine della guardia di Finanza che risale al 2015.

Alla fine del 2014, la società con base operativa a Sant’Agata de’ Goti fu sequestrata e posta in amministrazione controllata da un commissario nominato dal tribunale fallimentare. Gli imputati sono accusati a vario titolo di bancarotta fraudolenta, peculato e abuso d’ufficio. Il processo comincerà il 17 settembre prossimo.

LEGGI ANCHE  ‘Il sistema delle imprese aderente a Confcommercio Campania non si riconosce in queste forme di protesta’.

Leggi anche: https://www.cronachedellacampania.it/2021/01/napoli-crolla-unala-della-chiesa-di-piazza-cavour

Alla sbarra amministratori, componenti del consiglio di amministrazione, i membri del collegio sindacale, un contabile e la responsabile del servizio di tesoreria. Per uno degli amministratori, Giuseppe Rossetti, è stato accordato il patteggiamento con la condanna a 2 anni di reclusione e la sospensione della pena.


Google News

Caserta, il nuovo vescovo incontra medici dell’ospedale

Notizia precedente

Il Tar Campania dà il via libera alle lezioni in presenza

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..


Ti potrebbe interessare..