Lo hanno deciso i giudici di secondo grado di Roma che hanno ribadito integralmente la sentenza di primo grado disponendo nei confronti dell’imputato anche un terzo anno da trascorrere presso una residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza (Rems). In primo grado a Nugnes era stato riconosciuto il vizio parziale di mente.

L’uomo, originario di Caserta e arrestato nel luglio dello scorso anno dalla Digos, aveva scritto messaggi minacciosi e diffamatori via Facebook arrivando a sostenere che la figlia della Meloni, costituitasi parte civile nel procedimento, in realta’ sarebbe sua figlia.

Al lavoro sui monti di Quindici: mezzo si ribalta, un morto e un ferito

Notizia Precedente

L’ultimo messaggio audio di Maradona al compagno della ex: ‘Prenditi cura di Diego Fernando”

Prossima Notizia

Iscriviti alla Newsletter per leggere le ultime notizie


Ti potrebbe interessare..

;