Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Musica

‘Non c’è’, il nuovo album di Edoardo Bennato

Pubblicato

il

bennato


Dopo la collaborazione con il fratello Eugenio, che li ha visti impegnati in “La realtà non può essere questa”, Edoardo Bennato torna alla sua natura rock con un importante progetto dal titolo “Non c’è”, il nuovo album per Sony Music (Legacy Recordings).

 

 

“Non c’è” sarà disponibile da domani,  venerdì 20 novembre, nei digital store e pubblicato su cd e su doppio vinile.

Edoardo Bennato canta le contraddizioni della società, il “mistero della Pubblica Istruzione”, l’universo femminile.

Segui Bennato su Fb: https://www.facebook.com/EdoardoBennato

“Mi sono convinto a fare un album con 24 canzoni e mi sono divertito a ricantare le mie canzoni come ‘Un bravo ragazzo’ che sembra scritta oggi”, ha dichiarato. Frasi come “Salviamo il salvabile” e “Una di notte c’è il coprifuoco” rimbalzano dalle prime pagine e nei titoli dei TG diventando le “cantilene” di questi giorni; cosi tanti altri ritornelli di canzoni vecchie e nuove di questo album.

“Non sono solo pezzi storici, sono pezzi complementari a quelli di oggi, le canzonette di allora sono complementari alle canzonacce di oggi” ha spiegato Edoardo raccontato come è nato il successo del primo album “Non farti cadere le braccia” che venne censurato. “Farei volentieri a meno di parlare del passato quando “Non Farti cadere le braccia” venne squalificato, il ragazzo del video di “Non c’è” è come me quando scesi in piazza a cantare le mie canzoni punk, solo che lui non voleva fare successo, io ho sempre voluto farcela”.

Bennato ha raccontato l’Italia e la sua società in questi quarant’anni, “è un paese diviso, col passare del tempo il divario tra il nord e il sud si accentua e si arriva a una situazione critica” ha detto Edoardo ironizzando anche sul Governatore della Campania che ha detto avrebbe potuto essere la spalla di Totò per le sue sparate quotidiane. Con Clementino, Bennato canta “L’uomo nero” contro il razzismo e per raccontare la tragedia dei migranti.

“Su questo pianeta non ci sono razze diverse ma una unica che si è modificata nel viaggio attraverso le latitudini del pianeta, da pelle scura ai biondi pelle diafana. Il razzismo è un’infezione che trova forza nella paura delle masse, che temono l’invasione di migranti”.

Bennato non è stato mai convenzionale, è un cantautore “sempre più” contemporaneo, “sempre sul pezzo”: sarcastico, provocatore, ora direttore di un giornale ideale che racconta il futuro, con la sua capacità di leggere ciò che è stato e di anticipare i contenuti di ciò che sarà. Non sono poi finiti i riferimenti alla situazione politica. “Non possiamo far altro che ironizzare per affrontare gli aspetti nevrotici, critici della realtà, in questa italietta strapazzata e strapazzante. Al di là delle critiche e delle provocazioni io mi considero un privilegiato, per questo sono solidale con chi ha una situazione più difficile della mia. Spero che la pandemia da covid ci insegni a riflettere anche se non mi piace parlarne”.

Le canzoni di un tempo acquistano un suono nuovo, grazie agli ottimi arrangiamenti e al sound della band di Edoardo, ma c’è anche spazio per collaborazioni come quella in “Perchè” con Morgan, di cui Edorardo ha una grande stima. Otto i brani inediti in “Non c’è”, quindici i brani di repertorio che hanno segnato la carriera artistica di Edoardo Bennato, tra i più geniali cantautori della scena musicale italiana. “Non sono mai stati conciliante e non lo sarò mai, sono un rinnegato, un qualunquista che fa rock” ha concluso Bennato.

Il disco è stato pensato e realizzato a Napoli, luogo ideale per trarre ispirazione e creare musica; dove la realtà si palesa, nel bene e nel male.

La tracklist

CD: Non c’è, Salviamo il salvabile, La bella addormentata, Non farti cadere le braccia, Mangiafuoco, Il mistero della Pubblica Istruzione, Bravi ragazzi, L’isola che non c’è, Cantautore, Geniale, Le Ragazze fanno grandi sogni, Un giorno credi, La verità, Italiani, L’uomo nero, Tutti, Maskerate, Perché, La realtà non può essere questa, Signore e signori.

LP1 – LATO A: Non c’è, Salviamo il salvabile, Non farti cadere le braccia, Mangiafuoco, L’isola che non c’è; LATO B: La bella addormentata, Cantautore, Geniale, Le ragazze fanno grandi sogni, Il mistero della Pubblica Istruzione, Un giorno credi.
LP2 – LATO A: L’uomo nero, Bravi ragazzi, La verità, Feste di piazza, Italiani, Tutti; LATO B: Maskerate, Perché, Dotti medici e sapienti, La realtà non può essere questa, Signore e signori, Relax.

È prevista per il 14 dicembre, dalle ore 17.30, la Virtual Instore Experience in cui Edoardo Bennato racconterà il suo nuovo lavoro discografico, si esibirà in una mini performance live e risponderà direttamente ad alcune domande avanzate dal pubblico via chat.
Chi ordinerà l’album “Non c’è” entro l’8/12 su IBS.it e FCOM, una volta spedito il prodotto, riceverà un codice personale univoco per partecipare alla Virtual Experience con l’artista.
Cosi come chi acquisterà il disco entro l’8/12 presso le Librerie Feltrinelli, riceverà in cassa il codice personale per prendervi parte.

Potrebbe interessarti anche: https://www.cronachedellacampania.it/2020/04/la-realta-non-puo-essere-questa-linedito-di-edoardo-ed-eugenio-bennato-per-annullare-le-distanze/

Ascolta uno dei capolavori di Edoardo Bennato

Continua a leggere
Pubblicità

Musica

Overture, nuovo inedito in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali

Pubblicato

il

Overture
foto comunicato stampa

E’ disponibile in rotazione radiofonica “Sono come non pensavi tu” (Noize Hills Records), nuovo inedito della band Overture disponibile su tutte le piattaforme di streaming dal 26 novembre.

La fase iniziale di un rapporto è il trionfo dell’idealizzazione dell’altra persona: niente difetti, niente ostacoli. L’innamoramento domina incontrastato incidendo non soltanto su ciò che proviamo, ma anche su ciò che pensiamo. Poi il tempo passa, la nebbia si dissolve e scopriamo che l’altra persona non è esattamente così come l’avevamo disegnata nella nostra testa. “SONO COME NON PENSAVI TU”, nuovo brano degli OVERTURE, parla di quell’esatto momento in cui qualcuno che amiamo ci guarda e, per la prima volta, ci vede davvero per quello che siamo, o che non siamo.

Spiega Davide Boveri, frontman della band, a proposito del nuovo singolo: «Questa canzone l’ho scritta partendo dai miei soliti sbalzi d’umore e picchi di bipolarismo. Mi sono chiesto: “agli occhi degli altri sono sempre io?”. Contestualizzando poi questo quesito all’interno di una relazione, ho cercato di descrivere come l’amore può nascondere i difetti e valorizzare i pregi che riguardano noi, ma anche l’altra persona. All’inizio sembra sempre tutto rose e fiori, ma è l’abitudine che permette di assottigliare la differenza tra la realtà e la menzogna».

Segui sui social
https://www.facebook.com/OvertureRapBand
https://www.instagram.com/overture.official/?hl=it

Gli Overture sono una band di Alessandria nata nel 2018. Il gruppo è formato da Davide Boveri (classe ’97, Voce), Jacopo Cipolla (classe ’02, Basso), Andrea Barbera (classe ’97, Chitarra e Tastiere) e Giacomo Pisani (classe ’01, Batteria e Percussioni). Ogni componente della band arriva da mondi musicalmente diversi. La band parte dalle sonorità del Rap Metal per poi svecchiarle e creare un nuovo Crossover che tiene come riferimento principale il rap e la trap più moderne, nelle quali vengono inseriti i suoni funk, soul, rock e reggae. L’obiettivo del gruppo è sperimentare nuove sonorità partendo dalle esperienze musicali vicine alle sensibilità dei singoli componenti.
Debuttano nel novembre 2019 con il singolo “Fiume in piena”, traccia con variegate sonorità (reggae, rap, R’n’b) e nel gennaio successivo esce “Come godo se” che cambia completamente faccia con una produzione trap che rasenta il metal con caratteriste ossessive.
Il filo conduttore di questo suono così eclettico si trova nella stesura dei testi, scritti di getto come “vomitati”, perché affrontano sempre tematiche, sentimenti, passioni spesso scomode al nostro subconscio. Nel 2020 ottengo ottimi risultati partecipando al “Primo Maggio Next” arrivando in finale e a “Xfactor 2020” passando le prime fasi e andando a registrare le audizioni a Cinecittà/Roma. Sempre in questo periodo il loro singolo d’esordio “Fiume In Piena” viene inserito nella compilation “Compila Rockit 1.00” di Rockit.
Il nuovo brano degli Overture dal titolo “Sono come non pensavi tu” (Noize Hills Records) sarà disponibile in digitale dal 26 novembre e in radio dal 27 novembre.

Continua a leggere

Musica

Garanča e Kaufmann per la prima volta insieme al Teatro San Carlo

Pubblicato

il

San Carlo

Elina Garanča e Jonas Kaufmann, due delle più grandi voci contemporanee, per la prima volta insieme sul palco del Teatro San Carlo di Napoli.

 

Il lirico di Napoli lancia con le due star una nuova sfida dettata dai tempi: l’apertura di stagione via web, con la Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni. L’innovativo progetto di streaming sui social media è stato realizzato grazie alla partnership con Facebook Inc.

Lo spettacolo, concepito per la fruizione a distanza e con esecuzione in forma di concerto, sarà disponibile infatti sulla pagina Facebook del Teatro di San Carlo a partire dal 4 dicembre alle ore 20.00 e fino al 7 dicembre. Gli utenti pagheranno solo, per questo periodo limitato di 3 giorni, una quota simbolica di euro 1,09.Il cast include oltre alla Garanča (Santuzza) e Kaufmann (Compare Turiddu), Maria Agresta (Lola), Claudio Sgura (Alfio) ed Elena Zilio(Mamma Lucia).

L’ Orchestra e il Coro del Teatro di San Carlo sono diretti dal direttore musicale Juraj Valčuha, Maestro del Coro è Gea Garatti Ansin. Il canale Facebook del San Carlo ospiterà anche altri concerti e spettacoli con la stessa formula, tra cui, a dicembre, un Gala Belcanto .Alcune delle arie più belle dell’intero repertorio belcantista saranno interpretate da artisti di fama internazionale come: Maria Agresta, Ildar Abdrazakov, Nadine Sierra, Pretty Yende, Francesco Demuro, sotto la direzione di Giacomo Sagripanti. Arie, duetti e sinfonie di Mozart, Rossini, Bellini e Donizetti saranno eseguiti nello spirito magico di una Serata di Gala di Natale. La programmazione online del Teatro di San Carlo è resa possibile grazie al sostegno della Regione Campania, di Philippe Foriel-Destezet, Pastificio Di Martino e degli imprenditori di Concerto d’Imprese.

Continua a leggere

Le Notizie più lette