De Luca querela Ricciardi e racconta la ‘vera storia’ del paziente del video choc del Cardarelli

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Ho dato mandato agli uffici regionali di procedere legalmente contro il consulente del ministro della Salute, il sig. Ricciardi”. Lo scrive su Facebook il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in un post nel quale spiega quella che definisce “la vera storia del decesso al Cardarelli”.

 

“Ieri e’ giunto al pronto soccorso del Cardarelli – scrive – gia’ con l’ossigeno da casa, il signor Giuseppe C., di 84 anni. Il paziente, come risulta dalla cartella clinica, era affetto da diabete, ipertensione, aneurisma all’aorta addominale, e gia’ sottoposto in precedenza a intervento di laringectomia. Il paziente, trasferito in OBI, si e’ alzato dalla barella ed e’ andato in bagno. Dopo dieci minuti, l’infermiere, preoccupato del ritardo, e’ andato a verificare e ha trovato l’uomo riverso a terra privo di vita. Quindi si e’ allontanato per prendere la lettiga. In questi minuti, un altro signore, Rosario LM., 30 anni, giunto con mezzi propri al Pronto Soccorso del Cardarelli, ha avuto il coraggio di girare un video e di postarlo poi sui social. In serata, lo stesso giovane, contro il parere dei medici, e’ andato via dall’ospedale”.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: La primaria del Cardarelli: ‘La sofferenza dei pazienti usata come set per i social’



    L’autore del video choc del Cardarelli: ‘Chiedo scusa alla famiglia, volevo aiutarlo’

    In riferimento a quanto accaduto, De Luca esprime “la doverosa solidarieta’ alla famiglia del deceduto”, invita “il direttore generale del Cardarelli a esprimere l’apprezzamento per il lavoro straordinario che fanno da sempre, a medici e infermieri di quel pronto soccorso”, ma anche a “denunciare l’esecutore dell’ignobile video e con lui quanti, su un episodio che poteva capitare in ogni ospedale del mondo, si sono abbandonati all’ennesima campagna di vergognoso sciacallaggio contro il Cardarelli e la sanita’ campana”.

     


    Torna alla Home


    Scoperto il tariffario della malavita romana dettato dal boss napoeltano Michele Senese o’ pazzo

    Eccolo il tariffario della malavita romana scoperto dagli investigatori che hanno fatto luce su una serie di omicidi eccellenti voluti nella maggior parte dei casi dal boss napoletano Michele senese detto 'o pazzo. Dai 40mila euro per un omicidio "Normale" ai 150mila per uccidere uno eccellente come il narcotrafficante albanese...

    Oroscopo di oggi 17 aprile 2024

    Oroscopo di oggi 17 aprile 2024:le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE (21 marzo - 19 aprile): La Luna in Sagittario incoraggia oggi la vostra sete di avventura. È il momento giusto per fare nuove esperienze, viaggiare o iniziare un corso di studi. In amore, cercate di essere più...

    Arriva da Napoli per assistere la sorella gravemente malata e le ruba 10mila euro: condannato

    Un uomo di 61 anni di Napoli, P.F.A, è stato condannato in primo grado a 9 mesi di reclusione (con la sospensione condizionale) per truffa informatica e al pagamento di una multa di 500 euro. L'uomo ha approfittato della malattia della sorella, una 66enne residente a Montebelluna, per rubarle quasi...

    Superenalotto, il jackpot supera i 91milioni di euro. Tutte le quote

    Nessun "6", né "5+1". Il jackpot per il "6" sale a 91.300.000,00 euro. Questa la combinazione vincente: 1, 3, 11, 53, 75, 81 Numero Jolly: 61 Numero Superstar: 26 Queste le quote del Concorso Superenalotto/Superstar n.60 di oggi: Superenalotto 6: 0 totalizzano Euro:0,00 Punti 5+: 0 totalizzano Euro:0,00 Punti 5: 10 totalizzano Euro: 18.713,33 Punti 4:...

    Rapinano una banca a Carpi: arrestati 4 napoletani

    Il 7 febbraio un gruppo di rapinatori ha assaltato la Banca Popolare SanFelice 1893 di viale Manzoni a Carpi, nel modenese. Armati di cutter, i banditi hanno costretto i dipendenti a consegnare loro il denaro. Questa mattina la polizia ha eseguito l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip...

    IN PRIMO PIANO