Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Napoli

A Napoli 40 bambini positivi ricoverati a ottobre al Santobono

Pubblicità'

Pubblicato

il

santobono,40 bambini positivi


Pubblicità'

Sono stati 40 i bambini positivi al covid ricoverati nell’ospedale pediatrico Santobono Pausillipon di NAPOLI, nel mese di ottobre. Ad oggi sono 7 i ricoverati, dei quali due in rianimazione (uno e’ affetto da polmonite dovuta al Covid-19).

“Abbiamo assistito a un incremento piu’ che notevole dei ricoveri per covid – dice Anna Maria Minicucci, direttore generale dell’ospedale pediatrico – A settembre ne avevamo avuti soltanto 7”. Nel mese di ottobre, al Santobono ci sono stati 4 piccoli pazienti ricoverati, i cui lettini sono stati provvisti di telecamere per un video collegamento costante con i genitori. “Avevano genitori positivi in isolamento domiciliare – fa sapere Minicucci – di conseguenza impossibilitati a stare con i loro figli. Li hanno visti a distanza grazie a queste telecamere”.Laddove possibile, per i piccoli paucisintomatici, viene disposto il rientro a casa e vengono seguiti a distanza. Per gli altri, sono stati realizzati appositi reparti nel Padiglione Torre dove vengono ricoverati assieme alle mamme “perche’ il bambino ha sempre diritto alla sua mamma”. Sono degenze singole o al massimo doppie.

“I piccoli pazienti – spiega – arrivano da noi se il reparto dedicato ai bambini positivi, allestito al Policlinico, si satura.”Per fortuna – conclude – il covid ci travolge di meno perche’ la forma pediatrica non evolve in situazioni complesse”.

Continua a leggere
Pubblicità

Area Vesuviana

Inseguito da Brusciano a Napoli: 33enne arrestato dai carabinieri

Pubblicato

il

inseguito da brusciano carabinieri
inseguimento napoli

Brusciano. Ingaggia un inseguimento con i carabinieri e ne ferisce due prima di essere arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.

Una lunga corsa dal quartiere 219 di Brusciano fino al centro direzionale di Napoli per evitare i controlli delle forze dell’ordine: protagonista un 33enne incensurato che non si è fermato all’alt di una pattuglia della stazione di Brusciano che aveva notato un’auto percorrere le strade del quartiere popolare “219”. L’uomo, L. D. F., 33enne napoletano incensurato, non si è fermata e ne è nato uno spericolato inseguimento. La fuga è terminata a Napoli – nei pressi dell’uscita del centro direzionale della strada statale 162.
I carabinieri – approfittando del traffico che ha bloccato il 33enne – sono scesi dalla gazzella e sono riusciti a bloccare l’uomo dopo aver vinto la sua resistenza. E’ stata rinvenuta e sequestrata la somma contante di 1500 euro ed un telefono cellulare. L’uomo – arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale – è in caserma in attesa di giudizio. Ai 2 carabinieri coinvolti nella colluttazione con il fuggitivo è stata diagnosticata una prognosi di 5 giorni.

Pubblicità'

Le Notizie più lette