Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Cronaca Campania

Tornano in piazza i commercianti di Ercolano

Pubblicato

il

commercianti ercolano


Ercolano protesta in corso. Si sono radunati pacificamente i commercianti di Ercolano per protestare contro le restrizioni imposte dal Governo.

 

Hanno chiuso loro stavolta le loro attività e si sono radunati. Protestano contro le misure fortemente repressive che porteranno inevitabilmente molte attività al fallimento. Fallimento che i commercianti cercano di sventare con ogni mezzo.

Stamattina si sono radunati tutti in piazza Trieste esibendo striscioni e slogan. Ampia partecipazione sia dei commercianti che della collettività. La Polizia di Stato anche era presente numerosa insieme alla Polizia Municipale e ha bloccato al traffico veicolare l’adiacente Corso Italia.I manifestanti chiedono semplicemente la possibilità e libertà di poter lavorare liberamente.

 Giorgio Kontovas

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

Scafati: ‘Lasciati soli contro il Covid’, la denuncia di Grimaldi

Pubblicato

il

Grimaldi
foto di repertorio

“Ogni giorno mi arrivano messaggi come questo (guarda la foto in basso), in una città che ha purtroppo superato i 500 contagi.”, denuncia Michele Grimaldi capogruppo dei Democratici e Progressisti di Scafati.

Grimaldi

“Questa situazione è divenuta intollerabile: ci sono decine di scafatesi purtroppo colpiti dal virus Covid19, che sono lasciati soli, abbandonati a se stessi, senza informazioni, senza servizi, senza nemmeno la possibilità di poter essere ascoltati.

Segui Michele Grimaldi su Fb: https://www.facebook.com/michele.grimaldi/

In città limitrofe il Comune, anche tramite il C.O.C., ha istituito un numero verde – fruibile anche tramite WhatsApp – al quale comunicare problemi, necessità, esigenze quotidiane, chiedere chiarimenti. Ci sono Comuni che hanno organizzato addirittura servizi che aiutano a risolvere vicende come quelle inerenti la spesa giornaliera o il pagamento delle bollette.
Invece a Scafati abbiamo solo il silenzio, un fantomatico tavolo tecnico presieduto da un personaggio discutibile come Tarro (a proposito, che fine ha fatto?) e un paio di volte alla settimana il “bollettino” del Sindaco, che in sincerità potremmo tranquillamente leggere sui giornali locali.

Nel mentre è saltato anche il servizio di raccolta speciale dei rifiuti per coloro che sono sottoposti al regime di quarantena, e riuscire a comunicare con l’U.S.C.A. – nonostante il lavoro eccezionale del personale sanitario – è divenuto un terno al lotto.
Per tacere dell’assistenza ai più deboli, e ai più fragili, che fortunatamente è coperta dal lavoro generoso di qualche funzionario comunale e dall’impegno assiduo delle parrocchie e di tante associazioni.

Potrebbe interessarti anche: https://www.cronachedellacampania.it/2020/12/nuovo-record-di-guariti-covid-nelle-ultime-24-ore-in-campania-2713-i-positivi-sono-1113

Le Notizie più lette