Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Coronavirus

A Pozzuoli altri 22 contagiati, ora sono 213. Oggi e domani chiusa la piazza a Mare

Pubblicato

in



Pozzuoli continua ad essere una delle città più contagiate dal coronvairus in Campania in percentuale rispetto al numero di abitanti. Ieri altri 22 nuovi che portano il numero degli attuali positivi al Covid-19 a ben 213.

 

E intanto il sindaco, , ha disposto ha disposto la “totale chiusura” di piazza a Mare, tra il centro storico e l’area portuale per oggi e domenica. “La nostra città registra contagi ancora in aumento- ha scrito nella tarda serata di ieri il primo cittadino-oggi abbiamo 22 nuovi contagiati e 2 guariti definitivamente: questi i dati che mi ha comunicato l’ASL Na 2 Nord.
Se applichiamo bene le norme e se manteniamo comportamenti individuali e collettivi responsabili, possiamo superare questa seconda ondata.
Sono convinto che la stragrande maggioranza dei puteolani si dimostrerà attenta per evitare scelte ancora più impattanti per tutelare la salute pubblica.

A Pozzuoli, ad oggi sono 383 in tutto gli abitanti della nostra città che hanno contratto il coronavirus dall’inizio dell’epidemia; 213 persone sono attualmente contagiate; 157 persone sono guarite definitivamente; 13 persone sono decedute”.

Con il provvedimento di chiusura della piazza , gia’ adottato la scorsa settimana, si intende fronteggiare l’impennata di contagi registrata nelle ultime settimane a Pozzuoli, cosi’ come nell’intera regione. Il provvedimento va anche nella direzione di salvaguardare la sicurezza pubblica dopo la violenta rissa scoppiata tra gruppi di giovani dell’hinterland la notte dello scorso 3 ottobre con tre feriti da arma da taglio ed una fuga generale nella movida che poteva procurare ben piu’ gravi conseguenze.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Movida violenta a Pozzuoli il sindaco, Vincenzo Figliolia chiude piazza a Mare

Continua a leggere
Pubblicità

Flash News

Incredibile: focolaio all’interno dell’ospedale covid di Boscotrecase, contagiati 41 tra medici e e infermieri

Pubblicato

in

Incredibile : è scoppiato un focolaio  addirittura all’interno dell’ospedale covid di Boscotrecase. Ci sono 41 contagiati tra medici e infermieri e perfino Carlo Gaudioso direttore della terapia sub intensiva risulta contagiato. I sindacati hanno chiesto di fermare i ricoveri.

 

Michele Maddaloni della Cgil e Gennaro Cesarano della Uil hanno scritto ai vertici dell’Asl Napoli 3 Sud sostenendo che “la situazione è insostenibile e per questo bisogna adottare dei correttivi sia per quanto riguarda i percorsi sporco-pulito, sia per quanto riguarda i dispositivi di protezione individuali (Dpi) che dovrebbero avere una tenuta di sicurezza molto alta. Non si riesce a capire la differenza della prima ondata di marzo, dove i contagi erano stati fortemente limitati, cosa stia accadendo. Probabilmente la ricerca di ampliare i posti letto può essere una concausa nella trasmissione dei contagi, i quali si succedono a ritmi incalzanti. Occorre agire subito”.
I sindacati chiedono “un immediato blocco dei ricoveri, e una altrettanta sospensione dell’apertura di nuovi posti letto, un celere impiego di personale da arruolare anche con provvedimenti extra, considerato che il numero dei posti letto da 34 è già stato portato a più di 80 e il personale che è stato immesso in servizio non è riuscito nemmeno a compensare le uscite dei lavoratori contagiati”. La direzione dell’Asl Napoli 3 Sud ha fatto partire un’indagine interna per capre se c’è stata una falla nel sistema e come sia potuta capitare una cosa del genere in un luogo dove la sicurezza del personale dovrebbe essere al primo posto. E’ partito anche uno screening su tutto il personale con tamponi a tappeto. Operazione che si concluderà nei primi giorni della prossima settimana.

Continua a leggere

Flash News

De Luca annuncia: ‘Ascierto capofila della ricerca per il vaccino su sequenza genetica’

Pubblicato

in

Vaccino ascierto

De Luca annuncia: ‘Ascierto capofila della ricerca per il vaccino su sequenza genetica’.

ì”Si sta lavorando alla preparazione di un vaccino sotto la direzione del dottore Ascierto del Pascale, d’intesa con lo Spallanzani di Roma e un altro ospedale di Milano”. Ne ha dato notizia il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso della diretta Facebook. “Capofila di questa ricerca – ha spiegato De Luca – è il dottor Ascierto, si sta lavorando per la produzione di un vaccino anti Covid che interviene sulla sequenza genetica del cittadino. E’ una ricerca di avanguardia che speriamo possa produrre risultati in tempi rapidi”.

Continua a leggere

Le Notizie più lette