Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Campania

Focolaio di coronavirus a Sarno: 14 contagiati. Il sindaco: ‘Obbligo di mascherina sempre’

Pubblicato

in



Focolaio di coronavirus a Sarno con 14 contagiati e il sindaco istituisce l’obbligo della mascherine sempre.

 

Il contagio sarebbe partito da una pescheria molto frequentata. La mamma dei proprietari ha scoperto dopo un malore e il ricovero in ospedale di essere positiva.  Il sindaco di Sarno, spiega sulla sua facebook:  “Siamo chiamati ad una importante prova di responsabilità e rigore, di grande rispetto e senza allarmismi. Ancora più di prima. I casi positivi nella nostra città sono 14, siamo in attesa di altri tamponi. Dobbiamo essere attenti, senza “se” e senza “ma”. Dobbiamo invertire questo dato, e lavorare insieme perché non si abbiano ulteriori aumenti. La nostra vicinanza ai nostri concittadini che stanno affrontando un momento difficile”.

E quindi ha predisposto una ordinanza secondo la quale: “E’ obbligatorio sull’intero territorio comunale della città di Sarno l’uso di mascherine quali protezione delle vie respiratorie, per l’intero arco della giornata, anche all’aperto.
• L‘obbligo dell’utilizzo delle mascherine, per tutte le 24 ore, anche nei luoghi all’aperto, si aggiunge alle disposizioni nazionali e regionali che prevedono l’ obbligo sull’intero territorio nazionale di usare protezioni delle vie respiratorie nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza di almeno 1 metro tra le persone.
• Si raccomanda il lavaggio corretto e frequente delle mani.
Si comunica inoltre che, a causa dell’aumento di contagi al Covid19 nella nostra città, sono sospese, fino a revoca del provvedimento, tutte le manifestazioni pubbliche organizzate dal Comune di Sarno.
Tra le iniziative sospese, anche la Rassegna “SettembreLibri”

Continua a leggere
Pubblicità

Area Flegrea

Pozzuoli, trasporto abusivo di persone: multe e denunce

Pubblicato

in

Pozzuoli, località Licola: Controllo del territorio dei Carabinieri. Lotta al fenomeno del trasporto abusivo di persone.

 

Servizio straordinario di controllo del territorio per i carabinieri della compagnia di Pozzuoli.
I militari dell’arma – nell’ambito dei servizi disposti dal comando provinciale di Napoli – hanno setacciato le strade di Licola. Nella lente di ingrandimento dei carabinieri il contrasto al trasporto abusivo di persone e il rispetto del codice della strada.

2 uomini sono stati contravvenzionati per noleggio con conducente di veicolo non adibito a tale uso, 1 altro cittadino è stato invece sanzionato perché beccato alla guida di un’auto già sottoposta a sequestro amministrativo. 11 gli automobilisti trovati alla guida della propria auto senza la copertura assicurativa e 3 le contravvenzioni per guida senza patente.

I carabinieri hanno poi sequestrato 10 veicoli, revocato 1 patente e 8 carte di circolazione.
Repressione ma anche prevenzione: 48 i veicoli controllati e 63 le persone identificate.
Le sanzioni contestate dai militari dell’arma ammontano a 24mila euro, i controlli continueranno anche nei prossimi giorni.

Continua a leggere



Cronaca

Nascondeva la droga tra i cespugli: preso pusher a Qualiano

Pubblicato

in

Qualiano: Servizi anti-droga dei carabinieri. Altro pusher arrestato, nascondeva la droga nei cespugli.

 

I carabinieri di Qualiano hanno arrestato per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti Antonio Accardi, 22enne del posto, già noto alle forze dell’ordine. Il giovane è stato controllato dai militari dell’Arma in piazza Rosselli. Perquisito, è stato trovato in possesso di 3 bustine di marijuana. I carabinieri – che avevano precedentemente “monitorato” i movimenti del ragazzo e lo avevano muoversi in maniera sospetta – hanno effettuato un controllo più approfondito.

Tra i cespugli sono stati rinvenuti e sequestrati 4 barattoli in vetro – avvolti interamente da nastro isolante di colore nero – al cui interno erano contenute altre 93 dosi della stessa sostanza per un peso complessivo di 100 grammi. Trovato anche un piccolo bilancino elettronico e numerose bustine in cellophane per il confezionamento della droga. L’arrestato è stato rinchiuso a Poggioreale in attesa di giudizio.

Continua a leggere



Le Notizie più lette